Mike Lazaridis, il co-CEO di Research in Motion, avrebbe "mentito" circa la causa del ritardo dei primi device basati sulla nuova piattaforma operativa BlackBerry 10Ad affermarlo sarebbe un "insider" della società canadese. Non ci sarebbe l’attesa di un chipset 4G LTE ma l'assenza di un prodotto funzionale sia a livello software che hardware. BlackBerry 10, in parole povere, non sarebbe pronto. Mancherebbe ancora il supporto email ed il BlackBerry Messenger e per questo si starebbe cercando di far slittare i tempi.

Pronta invece sarebbe la risposta di RIM a queste accuse. Secondo quanto riportato da AllThingsD, la società canadese avrebbe preso una decisione strategica di lanciare un nuovo device basato su BlackBerry 10 utilizzando un nuovo chip dual core con supporto LTE e, come spiegato nella earning call, questa decisione ha significativamente influenzato i tempi previsti per il rilascio dei device.

 

Mike Lazaridis

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum