Grazie al codice sorgente del nuovo flagship di casa Xiaomi, il Mi 11, scopriamo l’esistenza di un nuovo processore Qualcomm identificato con la sigla SM7350; sarà per caso il SoC ad hoc sviluppato per il futuro Redmi K40?

Redmi K40: cosa sappiamo?

Di recente, Xiaomi ha rilasciato il codice sorgente del kernel del suo terminale di punta appena annunciato, il Mi 11. Grazie ad un report emerso nei giorni passati, abbiamo effettuato alcune scoperte su un possibile nuovo smartphone e una CPU di Qualcomm non ancora presentata.

Secondo quanto riferito, il codice del Mi 11 (tramite) ha rivelato nuovi nomi di alcuni file che suggeriscono l’arrivo di quello che potrebbe essere un processore di nuova generazione del chipmaker americano Qualcomm. Di conseguenza, grazie ad un screenshot pubblicato di recente, leggiamo scritto: “Venus” e un altro device “Xiaomi” con un processore avente un numero di modello differente. “Venus” è il nome in codice del Mi 11 poiché è elencato con il numero “SM8350” che appartiene al processore Snapdragon 888.

Tuttavia, insieme a “Xiaomi” si legge la dicitura anche un nuovo “SM7350“. Se ricordate, le CPU midrange premium Snapdragon 750G, 765G, 768G hanno rispettivamente i numeri di parte SM-7225, SM-7250-AB, SM7250-AC. Anche i processori più vecchi come lo Snapdragon 730, il 730G, appartenevano alla serie “SM7150”. Pertanto, l’SM7350 potrebbe essere un nuovo silicio imminente e abbiamo anche alcuni motivi per crederlo. A luglio, un informatore, aveva riferito che K40 e K40 Pro di Redmi arriveranno rispettivamente con i SoC SM7350 e SM8350. Di conseguenza, Redmi ha già confermato che il processore Snapdragon 888 debutterà su un dispositivo Redmi nel primo trimestre del 2021 e potrebbe essere il K40 Pro.

Nel mese di settembre invece, il tipster Roland Quandt, ha detto che l’SM7350 potrebbe essere lo Snapdragon 775. Il suo nome in codice sarebbe “Cedros”.

Secondo quanto riferito, anche il SoC della serie 7 non annunciato è stato testato con RAM DDR5 da 12 GB, storage UFS 3.1 da 256 GB, schermo a 120 Hz  tutte queste caratteristiche, accomunano il chipset al processore di punta SD 888.

Se dobbiamo credere ai rapporti, questo arriverà presto nel primo trimestre del 2021, il che è anche in linea con la timeline di lancio di Redmi: aspettiamo maggiori dettagli nei prossimi giorni.

Fonte:Twitter Roland Quandt