Realme è ancora considerato il marchio di smartphone in più rapida crescita al mondo. Nonostante la pandemia da Covid-19, l’azienda è riuscita a vendere molto bene nel 2020, portando sul mercato prodotti competitivi dal prezzo vantaggioso e attraente. Inoltre, il sub-brand di OPPO sta portando il 5G su tantissimi smartphone di fascia media e bassa, introducendo così tante persone alla connettività del futuro. Ora, pare che la società sia pronto a compiere nuovi passi per consolidare la sua presenza nel settore, grazie all’arrivo del flasgship con Snapdragon 888, il Realme Race.

Realme: tanti prodotti ottimi e un eccellente supporto software

Sebbene il marchio sia ben noto per i suoi dispositivi di fascia medio-bassa, possiamo dire che ha conquistato anche gli utenti con il suo eccellente supporto software. Realme ha debuttato con la  ColorOS, ma dallo scorso anno utilizza la propria skin denominata Realme UI. La prima iterazione era basata su Android 10, l’ultima, invece, si chiama Realme 2.0 e si basa su Android 11.

L’azienda ha presentato la Realme UI 2.0 basata su Android 11 alla fine di settembre 2020. Proprio come la release precedente, la versione del software è ancora basata sulla skin di OPPO. Quindi ci sarà l’intero set di nuove funzionalità provenienti dalla ColorOS 11 come la dark mode migliorata e così via. Finora, solo il Realme X50 Pro ha ottenuto un aggiornamento stabile.

Anche Realme X7 Pro è entrato nel programma beta e presto diverrà il secondo dispositivo con la UI di Realme.

Ogni OEM ha un nome diverso per il proprio programma beta. Il sub-brand di OPPO, ad esempio, chiama il suo con il moniker “Early Access“. La compagnia cinese ha aperto le registrazioni beta per sei nuovi smartphone che vi riportiamo di seguito:

  • Realme X2;
  • X3;
  • X3 SuperZoom;
  • Realme 6;
  • Realme C12;
  • C15.

Gli utenti di questi smartphone idonei possono accedere alla Beta andando sulle impostazioni del proprio device, pigiando su “Aggiornamento software” e toccando l’icona a forma di ingranaggio. A quel punto, basterà scegliere “Versione di prova” ed infine, “Applica ora”, inviando i dettagli per iscriversi all’iniziativa. Una volta selezionati, riceverete l’update mediante OTA.

Vale la pena notare che questo processo formatterà la memoria interna dello smartphone. Si consiglia di fare un backup prima di eseguire la procedura.

Fonte:RootMyGalaxy