Quando le batterie agli ioni di litio si surriscaldano eccessivamente, tendono ad espandersi e in alcune occasioni rischiano persino di esplodere letteralmente in mano ai loro utilizzatori. Fortunatamente, però, alcuni ricercatori di Stanford hanno creato una batteria che si spegne automaticamente in caso di surriscaldamento, riattivandosi quando la temperatura torna ad un livello di sicurezza ottimale.

Batteria agli ioni di litio
Presto batterie al litio a prova di surriscaldamento?

Per ottenere questo risultato i ricercatori hanno creato un sottile film elastico formato da particelle di nichel ad alta conducibilità che circondano la batteria: quando la batteria si espande per effetto del riscaldamento, le particelle si allontanano l’una dall'altra causando lo spegnimento della batteria. Per effetto del raffreddamento, la batteria tornerà quindi nuovamente alle condizioni originali permettendo alle particelle di incontrarsi nuovamente per consentirne la riattivazione. Se questo tipo di polimero verrà adottato nella produzione delle nuove batterie, probabilmente non sentiremo più parlare di smarpthone che esplodono o che vengono avvolti dalle fiamme.

 

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum