Google ha appena depositato il brevetto di un orologio smart che funzionerebbe attraverso il riconoscimento dei gesti della mano; una funzione simile potrebbe veder presto una concretizzazione nel mondo reale attraverso il fantomatico Pixel Watch, il dispositivo smart del colosso di Mountain View di cui si parla da anni.

Pixel Watch: un brevetto riaccende le speranze

Secondo quanto suggerito dal brevetto depositato da Google presso l’UPSTO, l’ufficio brevetti degli Stati Uniti, sembra che l’azienda stia lavorando a nuovi modi per utilizzare un orologio smart, semplicemente utilizzando la rotazione del polso e/o chiudendo il pugno.

Il brevetto ricorda il progetto “Soli” presentato da Google durante la sua conferenza dedicata agli sviluppatori nel 2016. Questo progetto, che aveva avuto una lunga demo oramai quattro anni fa, mostrava le ricerche dell’azienda sul riconoscimento del movimento su smartwatch collegati al device. In seguito non si è saputo più nulla del progetto, tant’è che si è ipotizzato un abbandono totale da parte del colosso BigG.

La tecnologia delle gestures tuttavia è stata implementata nei Pixel 4 presentati lo scorso anno. Di fatto, per molte operazioni si può interagire con il dispositivo senza toccarlo; pensiamo alla riproduzione di una canzone o alla disattivazione di una sveglia, e molto altro ancora. Tuttavia le features non hanno mai trovato l’appoggio degli utenti nell’utilizzo quotidiano.

Tale tecnologia però potrebbe esser molto più utile su un prodotto come un orologio; impossibile non pensare al Pixel Watch, l’orologio di cui si parla da anni. Attenzione però, nonostante si possa riaccendere la speranza nel cuore dei fan, ricordiamo che il deposito di un brevetto da parte di un’azienda non significa necessariamente che vedremo il prodotto o la funzione nell’immediato; molti brevetti infatti, non arrivano a godere di una distribuzione concreta sul mercato. Altresì potremo vedere la funzionalità su un articolo di tutt’altro settore, come ad esempio, nell’ambito della smart home e della domotica IoT.

Fonte:PatentlyApple