Dovrà esserci maggiore informazione sui telefonini SIM Locked venduti nel Regno Unito. È quanto è stato deciso dall’autorità inglese sulle telecomunicazioni Oftel, che ha espresso la volontà di riesaminare le normative in vigore.

La pratica del SIM Lock, ovvero di bloccare un terminale mobile in modo tale che ne sia possibile l’utilizzo unicamente con le SIM Card di un dato operatore, è molto diffusa nel Regno Unito. Tutti i telefonini venduti con SIM prepagate sono SIM Locked, mentre tra quelli forniti insieme agli abbonamenti solo T-Mobile ed Orange sono solite dotarli di SIM Lock. Tramite questa procedura i gestori cercano di assicurarsi che i propri telefoni, venduti a prezzi di costo, non possano essere utilizzati con SIM concorrenti, anche se è ormai divenuta una pratica diffusa, ma comunque sempre illegale, quella di sbloccare i terminali senza la preventiva autorizzazione del gestore.

Secondo l’Oftel si deve comunque far avere maggiore attenzione al consumatore per fare in modo che sia ben consapevole delle limitazioni verso le quali va incontro chi acquista un cellulare SIM Locked.