Il tanto atteso programma beta di OnePlus Nord 5G è finalmente ufficiale da questa settimana, ma purtroppo, è limitato a pochi utenti; di fatto, non tutti potranno accedervi. L’azienda ha dichiarato di star cercando soltanto 200 utenti per questa prima ondata di test e prove generali.

OnePlus Nord: la beta è un’esclusiva di pochi utenti

Come previsto, la primissima iterazione del programma presenta una serie di requisiti piuttosto importanti; per meglio dire, intensi a garantire che chiunque si iscriva, prenda molto molto seriamente i test sulla beta di Android 11 per OP Nord 5G.

Primo elemento necessario per partecipare è il fatto di possedere il device sopracitato; la società ha dichiarato che prenderà in considerazione solo le domande provenienti dai membri più attivi sui suoi forum di prodotti. In altre parole, solo gli utenti più frizzanti all’interno della Community di OnePlus. L’ultimo requisito invece è il più complesso: l’azienda vuole che i tester siano in grado di fornire molti feedback scritti agli sviluppatori. Praticamente, una volta preso in esame il programma, sarà fondamentalmente come un secondo lavoro, tranne per il fatto che i possessori di OP Nord non verranno pagati. La beta di Android dovrebbe essere – oltremodo – familiare a chiunque abbia mai provato la OxygenOS.

C’è da dire che OnePlus col marketing ci sa proprio fare; se ci riflettete, l’iniziativa IDEAS serve per chiedere consiglio alla Community stessa, circa le features che l’azienda dovrebbe sviluppare di default e non su suggerimento dei clienti, che fanno un lavoro – fondamentalmente – non retribuito. Unitamente a ciò, questo programma di testing così esclusivo è – allo stesso modo – un impegno serio che l’utente prende con la compagnia di Carl Pei, offrendo gratuitamente il proprio feedback in virtù di un software acerbo e ricco di bug. Cosa non si fa per la gloria!

Al di là di questa particolare news, ricordiamo che OnePlus lancerà il nuovo flagship 8T il prossimo 14 ottobre; si prevede però che il device esegua Android 11 con OxygenOS 11 al seguito, out-of-the-box.

Aspettatevi inoltre, che OP 8T ottenga la sua Beta per Android qualche settimana dopo il rilascio al pubblico. Infine, citiamo che Android 11 stabile si sta avvicinando anche a OnePlus 8, il primo smartphone presentato quest’anno dall’azienda.

Tutto sommato, OnePlus sta ancora facendo un lavoro straordinario con gli aggiornamenti; ovviamente, avere solo pochi nuovi dispositivi all’anno aiuta, ma nessuno costringe gli altri produttori ad offrire un catalogo particolarmente ampio.

Le migliori offerte di oggi per OnePlus Nord 5G: tutti i prezzi

Fonte:AndroidHeadlines