Oramai mancano pochissimi giorni al lancio dei telefoni di punta della serie OnePlus 9 di nuova generazione. Giusto come “remind me“, arriveranno sul mercato internazionale il prossimo 23 marzo, mentre in Cina saranno presentati il 24. Sappiamo che il principale punto di forza dei nuovi device sarà dato dalla cooperazione strategica con Hasselblad. Per questo motivo, la tecnologia di imaging del marchio svedese sarà introdotta per la prima volta nel campo degli smartphone. Senza dubbio, le prestazioni della fotocamera saranno sotto i riflettori di tutti i media e i tester mondiali. Tuttavia, la fotocamera non sarà l’unico punto forte del modello premium della gamma 2021.

OnePlus 9 Pro: un display PAZZESCO

Ora si scopre che la nuova serie OnePlus 9 utilizzerà lo schermo flessibile Samsung LTPO. Ma ciò che è più interessante, il terminale verrà fornito con un pannello high-frame dinamico da 120 Hz capace di realizzare una regolazione intelligente della frequenza di aggiornamento da 1Hz a 120Hz.

La risoluzione del display raggiungerà il livello 2K +. Inoltre, supporterà 1 miliardo di colori, una regolazione della luminosità del livello 8192 e il rilevamento automatico della temperatura del colore. Si ritiene che quest’ultimo porti eccellenti effetti di visualizzazione. Ovviamente la serie OnePlus 9 ha ottenuto ancora una volta la certificazione DisplayMate A +.

Sul fronte delle prestazioni, l’imminente ammiraglia supporterà la funzione di risposta all’overclock del gioco. Questa servirà per aumentare la frequenza di sincronizzazione di 3 – 6 volte. In poche parole, sarà PERFETTA per il gaming da mobile.

Per quanto riguarda la variante standard, questa continuerà a utilizzare lo stesso display ad alte specifiche di OnePlus 8T che si basa sul Samsung E3 e che verrà fornito con una risoluzione di FHD + e un refresh rate variabile di 120 Hz.

Sul retro di OnePlus 9 Pro, troveremo un modulo quad-camera composto da obiettivi da 48MP + 50MP + 8MP + 2MP. Grazie alla collaborazione con Hasselblad, ci sarà il supporto a due features spaziali: “Hasselblad Natural Color Optimizer” e “Hasselblad Professional Mode“. Pertanto, il device non solo otterrà prestazioni cromatiche naturali e estremamente realistiche, ma scatterà anche foto in formato RAW con una profondità di colore di 12 bit. Queste nuove lenti saranno in grado di catturare fino a 68,7 miliardi di colori, 64 volte più della comune profondità di colore a 10 bit.

Il telefono sarà dotato della piattaforma ammiraglia Snapdragon 888. Inoltre, la macchina avrà una batteria integrata da 4500 mAh e supporterà la ricarica rapida cablata da 65 W e la ricarica rapida wireless da 40 W.

Fonte:Gizchina