OnePlus ha intenzione di portare specifiche di punta derivanti dall’attuale OnePlus 8 Pro anche sul modello basic della gamma 8T presto in arrivo. Fra queste features citiamo il modulo fotografico di fascia alta e il refresh rate a 120 Hz sul pannello AMOLED.

OnePlus 8T: un “Pro” mascherato?

Sono appena emerse delle voci secondo le quali il colosso della tecnologia cinese inserirà sulla variante “vanilla” della gamma OnePlus 8T, delle funzionalità derivanti dal modello “Pro” da poco uscito.

Una fonte anonima ha infatti riferito ai colleghi di Android Central che il nuovo telefono avrà un pannello AMOLED da 6,55 pollici come il predecessore, ma con una frequenza di aggiornamento al pannello simile a quelle dell’8 Pro; è lecito aspettarci i 120 Hz, quindi?

Cambierà anche l’array fotografico; il modulo presente sulla back cover si comporrà di quattro fotocamere con sensore principale da 48 Megapixel al comando di tutto; seguiranno a ruota, una ultra-wide da 16 Mpx, una macro da 5 Mega e un nuovo obiettivo dedicato ai ritratti da 2 Mpx. Il tipster che ha fornito queste informazioni afferma che anche il sensore da 48 Megapixel sarà rivisitato ed aggiornato rispetto a quello presente sulla generazione attuale.

Unitamente a ciò, ci saranno  aggiornamenti minori; per esempio, il design subirà poche modifiche, sia sul versante anteriore che su quello posteriore. Il vetro disporrà di cornici più sottili e di una selfiecam avente un foro più piccolo. Sotto la scocca invece, troverà posto il SoC Qualcomm Snapdragon 865+ in configurazione 8+128 e 12+256 GB, le medesime viste su OnePlus Nord.

Se il rapporto dovesse rivelarsi veritiero, l’azienda potrebbe rivelare 8T entro la fine di settembre (al massimo i primi di ottobre) e spedirlo con OxygenOS 11 (Android 11) nelle settimane successive. Come il 7T, l’8T potrebbe essere un aggiornamento stagionale che mira a risolvere le assenze e le criticità viste con la prima versione di flagship dell’anno. Inoltre, si vocifera che il prezzo dovrebbe essere ancora più vantaggioso per gli acquirenti. Non ci resta che attendere nuovi sviluppi e dettagli!

Fonte:Android Central