OnePlus 6T avrà a bordo il lettore d’impronte digitali posizionato sotto il display. Il nome della tecnologia utilizzata è Screen Unlock. Pete Lau – CEO della società – ha spiegato sul blog ufficiale di OnePlus come funziona e perché è tanto sicuro.

Come funziona lo Screen Unlock di OnePlus 6T

Il lettore d’impronte digitali posizionato sotto il display di OnePlus 6T è essenzialmente un lettore ottico. La luce dello schermo – come spiegato da Lau – permette di raccogliere i dati dell’impronta quando il dito viene posizionato sopra. Le informazioni sono inviate ad un modulo al quale il lettore è collegato e vengono rielaborate. Solo dopo la verifica dell’effettiva corrispondenza fra l’impronta impressa e quella registrata, il device viene sbloccato.

Tutte le impronte digitali registrate, garantisce il CEO di OnePlus, sono conservate all’interno di un’area di sicurezza (Trust Zone) del processore Qualcomm Snapdragon 845. L’obiettivo è ovviamente quello di salvaguardare la privacy dell’utente proprietario dello smartphone.

Lau ha spiegato che ci è voluto circa un anno di test per riuscire ad implementare correttamente la tecnologia Screen Unlock sul device. I primi tentativi furono fatti già su OnePlus 5T.

La decisione di offrire questa feature è votata alla soddisfacimento dei bisogni dell’utente. Da un lato c’è la possibilità di offrire maggiore rapidità nello sblocco del device e dall’altra parte la volontà di garantire nuove tecnologie agli acquirenti dei prodotti dell’azienda.

Screen Unlock in cambio del jack audio?

Potrebbe essere. Già, infatti OnePlus 6T sarà molto probabilmente il primo smartphone dell’azienda a non avere a bordo il jack audio da 3,5 millimetri. Una notizia che certamente ha creato malumori da gli utenti che ancora utilizzano questo standard per collegare auricolari ed altri device.

All’inizio si è pensato che l’assenza del celeberrimo ingresso per cuffie fosse dovuto alla necessità di implementare una batteria più capiente, senza dover aumentare lo spessore del device.

Tuttavia, è facile pensare che la vera ragione potrebbe essere la presenza di Screen Unlock. Si tratta di un hardware con un minimo di ingombro, che ha bisogno di spazio proprio nell’area dove solitamente è alloggiato il jack audio da 3,5 millimetri.

Certamente, che si tratti della batteria oppure di Screen Unlock, in entrambi i casi la rinuncia al mini jack audio potrebbe essere un compromesso più che accettabile.