Anche Nokia, Motorola ed Ericsson, le principali
aziende protagoniste del mercato della telefonia cellulare, hanno presentato
un’iniziativa per promuovere l’m-commerce, il commercio elettronico per i cellulari.

Le tre aziende si sono riunite nel progetto MeT
(Mobile electronic Transactions) per creare gli standards che portino ad un
utilizzo sicuro delle applicazioni di commercio elettronico con i telefoni cellulari.
All’iniziativa potranno partecipare liberamente tutti i soggetti coinvolti nelle
transazioni, gestori, venditori di beni e servizi e tutte le istituzioni finanziarie,
come le banche e le società delle carte di credito.

‘È importante evitare la frammentazione all’interno
dell’industria’, commenta Joachim Hoffmann, direttore della divisione di Motorola
creata per seguire gli aspetti dei servizi di commercio elettronico. ‘Quello
che è stato ottenuto con il sistema GSM – dove una serie di gruppi si
è riunita per dare vita ad uno standard – è stato eccezionale
e vogliamo portare avanti questa iniziativa, in modo che l’utente possa fare
del commercio elettronico veramente sicuro a prescindere dalla marca o dal modello
del suo cellulare’.