Sarà presentato domani dal centro di studi di tecnologia (ATR) di Kyoto, in Giappone, il primo telefono cellulare capace di tradurre le conversazioni dal giapponese all’inglese e viceversa. Il sistema di traduzione è capace di tradurre le frasi in un tempo massimo di 10 secondi e può contare su un vocabolario di circa 10 milioni di parole. Le frasi pronunciate al microfono del cellulare vengono inviate ad un centro di elaborazione dati, che le restituisce tradotte in una manciata di secondi.

Secondo i ricercatori ATR il cellulare-traduttore potrà essere lanciato sul mercato in meno di tre anni e permetterà non solo tradurre frasi dal giapponese all’inglese e viceversa, ma anche al cinese e al coreano, due paesi a cui il Giappone è legato da forti relazioni commerciali.