Nonostante Microsoft abbia annunciato l’acquisizione di Nokia Devices & Services lo scorso 3 settembre 2013 e ne abbia completato definitivamente l’operazione il 25 aprile, pare che ad oggi negli uffici di Redmond regni una totale confusione in merito alla definizione del brand con cui verranno venduti gli smartphone di prossima generazione.

Alcuni giorni fa Microsoft aveva spedito una mail ai fornitori indicando loro di emettere le fatture intestate a Microsoft Mobile Oy e non più a Nokia Oy, facendo supporre che la variazione corrispondesse al nuovo brand aziendale.

Un portavoce di Microsoft ha tuttavia rivelato a Fortune che nulla è ancora stato deciso a livello di nome del marchio: nonostante i brand “Lumia” ed “Asha” siano ora di proprietà di Microsoft, così come l’uso di “Nokia ” è assicurato grazie ad  una licenza decennale, Satya Nadella e Stephen Elop, quest’ultimo recentemente rientrato in Microsoft e messo a capo di Microsoft Devices Group, non avrebbero ancora preso alcuna decisione in merito.

Satya Nadella in compagnia di Stephen Elop
Satya Nadella in compagnia di Stephen Elop