MediaTek ha appena lanciato il Dimensity 5G Open Resource Architecture che consente ai produttori di telefoni di ottimizzare le prestazioni.

MediaTek Dimensity 5G Open Resource Architecture: cos'è?

Il chipmaker taiwanese ha una gamma di chipset 5G; stiamo parlando – ovviamente – della line-up Dimensity. Il Dimensity 1200 è l'offerta di fascia alta che l'OEM offre e ora sembra che ogni CPU diventerà visibilmente diversa l'una dall'altra, grazie alla nuova Dimensity 5G Open Resource Architecture lanciata dall'azienda.

All'evento virtuale del Mobile World Congress, MediaTek ha annunciato questa nuova piattaforma che offre ai marchi maggiore flessibilità per personalizzare le funzionalità chiave dei dispositivi mobili 5G al fine di affrontare i diversi segmenti di mercato.

La struttura offre ai marchi di smartphone un accesso più vicino al metallo per personalizzare le funzionalità di fotocamere, display, grafica, unità di elaborazione (APU) di intelligenza artificiale (AI), sensori e sottosistemi di connettività all'interno del chipset Dimensity 1200.

Di solito, gli OEM di telefonia passano attraverso il firmware offerto dal fornitore di chipset e talvolta non lo perfezionano nemmeno. Inoltre, i chipset MediaTek sono spesso utilizzati da produttori a basso costo con team di sviluppo più piccoli, il che significa che è più probabile che le aziende utilizzino solo il firmware predefinito di MediaTek.

La società taiwanese ha affermato che i device alimentati dai chipset personalizzati Dimensity 5G Open Resource Architecture  arriveranno sul mercato globale nel luglio 2021.

Di recente, MediaTek è diventato il fornitore globale di chipset numero uno al mondo, grazie alla domanda di telefoni di fascia bassa. Guidare il segmento in presenza di Qualcomm, Samsung e Huawei è un lavoro duro e con il lancio di questa nuova iniziativa, la società sta dimostrando di essere pronta per il segmento di fascia alta così da competere alla pari nel settore con Qualcomm.

Fonte:PRNewsWire