Il mese scorso al Mobile World Congress di Barcellona LG ha presentato diversi nuovi apparecchi: non solo il G5, ossia il suo prossimo flagship smartphone, ma anche il phablet di fascia media Stylus 2.

LG Stylus 2
LG Stylus 2

Questo device da qualche giorno è già entrato in commercio in Corea del Sud, ma LG ha effettuato una nuova presentazione, destinata in particolar modo ai possibili acquirenti europei. Il nuovo lancio è avvenuto a Parigi ieri durante gli Radiodays Europe 2016, una manifestazione/conferenza destinata a tutti quelli che lavorano in Europa nel mondo delle radio. Il motivo per cui la nuova presentazione è avvenuta in questa occasione è dovuto al fatto che l’LG Stylus 2 è il primo smartphone ad integrare la radio digitale, ossia quella tecnologia che porta il nome di DAB+ (Digital Audio Broadcast). Rispetto alla prima versione della radio digitale, il DAB+ adotta l’HE-AAC (High Efficiency Advanced Audio Codec) un algoritmo di codifica più efficiente, che permette di trasmettere più programmi all’interno dello stesso bouquet – a parità di qualità e potenza del segnale radio. Del DAB+ non si parla molto ma è già attivo da parecchio tempo; standardizzata come tecnologia nel 2007, attualmente raggiunge già 500 milioni di utenti in tutto il mondo.

Nel nuovo LG Stylus 2 è installato un chip specifico per il DAB+ che permette appunto ai suoi utenti di ascoltare la radio digitale (attraverso una specifica app). Essendo il segnale trasmesso via etere e gratuitamente – come la normale radio FM – l’utilizzo di questa funzione non prevede lo spreco di dati. A beneficiare della nuova tecnologia prima degli altri, saranno gli utenti italiani, belgi, norvegesi, olandesi, tedeschi e britannici – oltre ovviamente a quelli coreani. LG comunque ha previsto la distribuzione di questo phablet anche in Australia.

Lo Stylus 2 – lo ricordiamo – è un grosso smartphone LTE con schermo HD da 5,7 pollici, 1,5GB di RAM, 16GB di memoria di massa (espandibile), fotocamere da 13 e 8 megapixel, pennino per la scrittura a schermo (da cui ovviamente prende il nome), altoparlante da 1 watt e batteria rimovibile da 3.000 mAh. La versione di Android a bordo è già Marshmallow (6.0). In patria viene venduto per 396.000 won, ossia circa 300 euro.