Anche Lenovo mette nero su bianco l’intenzione di inserirsi in quello che sarà il trend, presumibilmente, dei prossimi anni: è stato da poco scoperto un nuovo brevetto attribuito all’azienda cinese che illustra un potenziale progetto per la realizzazione di un dispositivo pieghevole. La multinazionale, tra le altre cose proprietaria del marchio Motorola, non solo è pronta al lancio di una versione foldable dell’iconico RAZR, ma sta anche impegnando i suoi ingegneri al fine di creare nuovi layout per le linee laptop e da destinare ad altri device.

Lenovo: il brevetto del device pieghevole

Del documento trapelato in Rete sappiamo che è stato depositato nel dicembre 2017, per poi essere reso pubblico nel luglio 2018. Al suo interno fanno bella mostra gli schemi di quello che ha tutta l’aria di essere un dispositivo che può essere utilizzato sia in modalità tablet, sfruttando le grandi dimensioni del pannello, sia in una forma più tascabile come smartphone, agendo su una cerniera che corre lungo la parte posteriore.

Stando a quanto si evince dalle immagini incluse nel brevetto e considerando la mancanza di informazioni relative a funzionalità e caratteristiche, non si può ad ogni modo affermare con certezza se si tratta di un telefono oppure di un device più grande come un laptop. Va inoltre ricordato che, trattandosi al momento solo di una proprietà intellettuale depositata, c’è la possibilità che il progetto non vada in porto: per quanto riguarda i prodotti di consumo, molte idee non vedono la luce e vengono cestinate o sostituite da altre più evolute.

In ogni caso, non c’è alcun dubbio sul fatto che il mercato internazionale si stia preparando a un afflusso importante di dispositivi pieghevoli. Siamo certi che il 20 febbraio, in occasione dell’evento Samsung Galaxy Unpacked 2019 di San Francisco, verrà presentato ufficialmente il Galaxy Fold con tecnologia Infinity Flex Display.

Abbiamo ora la certezza che anche Lenovo, così come tanti altri produttori, non resterà con le mani in mano.

Fonte: Windowslatest