Presentato in pompa magna come il nuovo flagship killer, OnePlus 6 è certamente tra i device più interessanti di questa prima metà dell’anno. Quanto sta accadendo in queste ore getta però un alone di mistero sullo smartphone: la funzionalità Always On Ambient Display disponibile fin dal day one sulle prime unità è improvvisamente scomparsa in seguito alla ricezione di un update.

In attesa di uno statement dell'azienda, l'unica spiegazione plausibile giunge da una discussione su Reddit in cui si fa riferimento a un messaggio ricevuto dall'assistenza clienti: "Abbiamo un aggiornamento ufficiale da parte del nostro Technical Team che conferma come l'Always On Ambient Display di OnePlus 6 sia stato rimosso a causa di problematiche riguardanti la gestione della batteria". L'intervento non aggiunge altro, se non che "Speriamo questo chiarifichi i vostri dubbi".

Cosa potrebbe essere successo? Per provare a ipotizzarlo bisogna anzitutto avere ben chiaro cosa è la caratteristica e in che modo funziona. L'Ambient Display è un sistema implementato su alcuni smartphone per consentire all'utente di consultare informazioni di base come l'orario, la data ed eventualmente la presenza di notifiche senza accendere completamente lo schermo né risvegliare il processore dallo stato di standby. Funziona al meglio sugli schermi con pannello OLED, considerando che solo i pixel effettivamente illuminati richiedono energia. Se associato alla modalità Always On, rimane sempre visibile quando il dispositivo è bloccato, altrimenti viene attivato sollevando il telefono. In ogni caso, un consumo c'è, seppur minimo.

Su OnePlus 6 qualcosa potrebbe essere andato storto. È possibile che il produttore abbia rilevato un consumo eccessivo con ovvie conseguenze sull'autonomia, scegliendo di risolvere il problema a monte eliminando la feature con il rilascio di un aggiornamento. Ci si chiede però come mai non lasciare all'utente la decisione finale, magari mostrando un avviso che consiglia di disabilitare l'Always On per non influire negativamente sulla durata della batteria. Siamo in ogni caso certi che una volta apportate le dovute ottimizzazioni la feature tornerà pienamente disponibile con un futuro update.