Il concept di iPhone SE 3 mostra il design del telefono “low-cost” di prossima generazione di Apple. Il colosso di Cupertino potrebbe annunciare il suo nuovo device “entry-level” tra un paio di mesi, se i rumor emersi in rete si rivelassero veritieri. Di fatto, il rilascio è previsto ad aprile 2021. Ora, grazie a dei concept render 3D abbiamo modo di farci un’idea di come possa essere il dispositivo, qualora l’azienda decidesse di adottare una line-up “nuova”(cosa che ci sembra improbabile, ma sognare è gratis e non costa nulla).

iPhone SE 2021: un mix di tradizione e conservazione

Il precedente iPhone SE 2020 di seconda generazione è stato un successo lo scorso anno, nonostante non fosse piccolo come il modello originale. I dati di vendita del terminale potrebbero infatti aver superato di tanto le aspettative. Questo potrebbe aver spinto Apple a realizzare un nuovo modello della gamma anche per il 2021.

Per ora, non abbiamo mai visto rendering o immagini trapelate del dispositivo, ma il tipster Mac Otakara ritiene che l’iPhone SE di terza generazione verrà presentato insieme all’ultima versione delle AirPods Pro 2 di Apple.

Dal contenuto pubblicato sul sito web, possiamo notare alcuni cambiamenti evidenti e vediamo come potrebbe apparire un iPhone SE se il suo design seguisse quello dell’iPhone 12 mini. I rumor prevedono una single lens sulla back cover e una selfiecam posta al centro dello schermo (cosa che riteniamo impossibile, secondo gli standard Apple).

Un’altra fuga di notizie relativa all’iPad Mini 6 ha suggerito che stesse prendendo in considerazione l’idea di implementare questo stile per alcuni dispositivi. Inoltre, l’iPhone SE 3 potrebbe avere il Touch ID integrato all’interno del pulsante di accensione.

Il designer di questi meravigliosi concept 3D avrebbe anche affermato che il device potrebbe essere dotato di uno schermo OLED da 5,4 pollici, molto più grande di quello ottenuto nell’attuale iPhone SE. Alcune funzionalità del telefono economico rimarrebbero invariate rispetto al modello superiore, come il chipset che alimenta il dispositivo.

Vi invitiamo a prendere la news con “un pizzico di sale“, dato che non ci sono conferme a riguardo. Restate connessi per scoprire le ultime novità in merito.

Fonte:Gizmochina