Nonostante la sua veneranda età, l’iPhone 4s di Apple può essere aggiornato alla versione 8 di iOS. Ma conviene realmente aggiornarlo? Proviamo a capirlo analizzando alcuni aspetti.

Innanzitutto va detto che su iPhone 4s, a causa di limitazioni hardware, non sono disponibili alcune funzionalità di iOS8: AirDrop, TouchID, Handoff, supporto OpenGL ES 3.0, API grafiche Metal ed supporto alle app a 64-bit ARMv8. 

Un limite notevole è anche rappresentato dal display che ha una diagonale di soli 3.5 pollici che diventano davvero pochi quando vengono utilizzate alcune nuove funzionalità di IOS8 come, ad esempio, la predizione della parole mentre scriviamo, i widget nel centro di notifiche o i risultati di Spotlight. Davvero poco lo spazio a disposizione anche mentre si utilizza il client email.

Aggiornando iPhone 4s ad iOS8 si avrà anche un rallentamento nell’apertura delle applicazioni. Questa tabella mostra i tempi registrati da ArsTechica sia da un iPhone 4s con iOS 7.1.2 che da uno con iOS 8:

 

iPhone 4s ios8

I risultati riportati rappresentano una media dei tempi ottenuti provando ad aprire e richiudere forzatamente le app per più di una volta.

 

Anche le animazioni dell’interfaccia utente perdono qualche frame e risultano più lente, segno che il processore Apple A5 e la GPU fanno una certa fatica a gestirle al meglio.

Detto ciò, nonostante queste limitazioni, probabilmente in molti aggiorneranno comunque il loro iPhone 4s ad iOS 8. Si tratterà, certamente, dell’ultimo “major update” per questo device che, ricordiamolo, è arrivato sul mercato nel 2011. Anche se, come detto, mancano alcune funzioni è comunque possibile utilizzare i widget, iCloud Drive, Salute, la tastiera QuickType e le tastiere di terze parti.

 

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum