Certo, nel 2019 saranno presentati dei nuovi iPhone e saranno anche abbastanza appetibili, ma i piani più interessanti di Apple sarebbero riservati ai modelli in programma per il 2020: il comparto fotografico sarà completamente rivisto e migliorato. Un report realizzato da Bloomberg, grazie alle informazioni di fonti vicino ad Apple, ha permesso di scoprire qualcosa in più sui progetti del colosso di Cupertino.

iPhone 2020: dimenticate il dot projector

Quello che ha veramente differenziato gli ultimi modelli di melafonino, a partire da iPhone X, è stata l’introduzione del riconoscimento facciale tramite Face ID. Un sistema che ancora oggi i produttori di smartphone Android faticano ad eguagliare, ma si stanno comunque lentamente adeguando.

I trend del momento però stanno cambiando: le camere 3D stanno diventando importanti anche sul posteriore, non più solo sul frontale. Non servono più soltato per autenticare l’utente, ma iniziano ad esprimere il loro potenziale anche nel mondo dell’intrattentimento e dei servizi di diverso genere (come il riconoscimento del cibo e del loro volume). Chiaramente, Apple dovrà adattarsi ai cambiamenti e probabilmente lo farà dal 2020 dotando di camera 3D il back panel dei suoi futuri iPhone.

Inoltre, solo il prossimo anno potrebbe decidere di passare dal sistema adottato per il Face ID ad uno basato su scanner laser. Il vantaggio principale sarebbe quello di riuscire a percepire le tre dimensioni su una distanza maggiore: le future camere 3D potrebbero interagire senza problemi con soggetti ed oggetti fino a quasi cinque metri di distanza. Attualmente, la tecnologia adottata per il Face ID raccomanda una distanza massima di 50 centimetri, dopo i quali la precisione diminuisce. Al nuovo scanner 3D si affiancherebbe anche un nuova fotocamera secondaria, un hardware in grado di gestire operazioni di imaging complesse e nuovi strumenti software.

Secondo il report, il nuovo sistema 3D potrebbe arrivare prima su un nuovo modello di iPad Pro, previsto per i primi mesi del 2020, sebben anche quest’anno dovrebbero arrivare alcuni aggiornamenti hardware.

Ed iPhone 2019?

Beh, anche per i prossimi melafonini ci saranno degli aggiornamenti, anche se meno spettacolari. Probabilmente, il comparto fotografico principale dei modelli di punta sarà composto da tre sensori: Apple potrebbe decidere di implementare nuove tecnologie per aumentare lo zoom o ampliare il campo visivo di scatto. Inoltre, potrebbe esserci un nuovo Face ID, più performante, per il riconoscimento facciale.

I device saranno equipaggiati con iOS 13, come tutti i modelli aggiornabili del resto, che potrebbe introdurre novità per il sistema CarPlay ed anche un tema dark nativo, come Android Q.

Fra le altre notizie già note, è emerso che probabilmente lo standard Lightning andrà in pensione a favore delle porte USB-C.

Insomma, le novità non mancheranno, ma se avete appena effettuato un upgrade comprando un nuovo melafonino, vi consigliamo di saltare la generazione 2019 e puntare dritto al 2020!

Fonte: Bloomberg