Sembra che ultimamente Apple, che solitamente aggiorna i suoi device con feature innovative parecchio tempo dopo che queste sono state rodate sul campo da altri produttori, stia mettendo il boost. Vi avevamo già raccontato che, fra il 2020 e il 2021, il colosso di Cupertino avrebbe rivoluzionato i suoi iPhone e oggi possiamo darvi altri dettagli a proposito del display.

iPhone 2020: schermo con refresh rate da 120Hz

I primi a porre l’attenzione sul dettaglio del refresh rate degli schermi degli smartphone sono stati i produttori di gaming phone (come Razer e ASUS, che oggi lancia il suo ROG Phone 2). Li ha seguiti a ruota OnePlus, che ha equipaggiato il suo 7 Pro con uno schermo Fluid AMOLED in grado di raggiungere un refresh rate di ben 90Hz, trasformando completamente l’esperienza d’uso di uno dei suoi device.

Sembra che Apple non sia per niente decisa a rimanere a guardare e stia lavorando per portare la stessa feature hardware anche sui suoi futuri iPhone. Secondo il leaker IceUniverse, nel 2020 i modelli di melafonino presentati offriranno la possibilità di scegliere fra due frequenze di aggiornamento: 60Hz, validi per l’uso quotidiano, e 120HZ che invece sono perfetti per videogiocare. A tale scopo, Apple starebbe trattando la produzione di display compatibili con i due colossi del settore: Samsung ed LG. Intanto, siamo sempre più curiosi di scoprire come sarà, alla fine, iPhone 11 e tutte le sue varianti.