Secondo quanto si vocifera, il nuovo iPhone 13 Pro avrà un display LTPO a 120Hz e un notch dalle dimensioni più contenute. Ricordiamo che il colosso di Cupertino ha lanciato la sua nuova gamma di dispositivi ad ottobre dello scorso anno e questa ha ricevuto una grande accoglienza sul mercato. Ora, sembra che l’azienda sia al lavoro sugli eredi spirituali degli attuali iDevice. Se tutto dovesse procedere senza intoppi, la line-up verrà lanciata intorno al mese di settembre.

iPhone 13 Pro: un display in linea con la concorrenza

Anche se manca ancora molto tempo prima di vedere i nuovi melafonini del marchio, i rumor e le voci di corridoio su questi nuovi telefoni hanno già iniziato a circolare in rete. Nell’ultimo report, per esempio, sono stati rivelati interessanti dettagli in merito allo schermo del modello premium della gamma.

Il rapporto afferma che l’iPhone 13 Pro verrà fornito con uno schermo con tecnologia OLED realizzato secondo il processo produttivo LTPO; non di meno, finalmente questo avrà una frequenza di aggiornamento da ben 120Hz. Ci aspettiamo che l’azienda adotti le stesse dimensioni degli schermi visti sui modelli già esistenti (6,1 e 6,7 pollici), ma il documento trapelato afferma che la tacca nella parte superiore dello schermo sarà drasticamente più piccola.

Si dice anche che la società di Tim Cook voglia inserire un’impronta digitale in-display all’interno dei nuovi melafonini. Secondo altri rumor invece, l’azienda potrebbe optare per il Touch ID fisico posto nel tasto di accensione e spegnimento del device. In ultima analisi, dovrebbe essere presente in supporto al Wi-Fi 6E.

 

È stato anche riferito che Apple potrebbe lanciare una variante di archiviazione da 1 TB dell’iPhone 13 Pro quest’anno. Per chi non lo sapesse, questo è il doppio della capacità di archiviazione attualmente disponibile sul modello di punta della gamma iPhone 12. In più, l’OEM americano prevede di inserire il nuovo modem Qualcomm Snapdragon X60 per le reti 5G di nuova generazione.

Sul fronte fotografico si attende una nuova lente ultra-wide che, stando a quanto si ipotizza, dovrebbe essere in grado di fotografare le stelle grazie all’apertura f1.8 e all’autofocus drasticamente migliorato nei panorami.

Si attendono tante belle novità: siete pronti?

Fonte:MacRumors