Uno dei più recenti report su iPhone 13 (o iPhone 12S) permette di fare il punto della situazione sui nuovi smartphone. Secondo quanto emerso, su tutti spiccano un notch più piccolo e una batteria più grande.

iPhone 13: notch più piccolo, ma migliore batteria

Ormai, sembra quasi certo: il design dei prossimi melafonini resterà in stile industrial, ma – rispetto agli attuali top di gamma – i device del 2021 potrebbero godere di un notch più piccolo. A rendere possibile la novità sarebbe la presenza di una tecnologia per il Face-ID (denominata D-ToF) meno ingombrante. Va da sé, che si potrebbe risparmiare spazio e quindi offrire una tacca più piccola. Ad ogni modo, potrebbe non essere l’unico sistema di sicurezza presente sui device: potrebbe tornare il Touch ID, ma – fortunatamente – non il tasto home.

Come anticipato, a crescere sarebbe la batteria, che ormai – stando a diverse indiscrezioni – sembra certo che sarà più grande (almeno su alcuni dei modelli) rispetto a quella presente sui melafonini del 2020. Per il resto, stando al report, sembra che lo scanner LiDAR sarà disponibile su tutti i modelli così come il display ProMotion con refresh rate a 120Hz. A migliorare, probabilmente solo sui modelli Pro, dovrebbe essere anche il comparto fotografico, come già ampiamente approfondito.

Infine, sopravviverebbe la porta Lightning, ma ci sarebbe un nuovo taglio massimo di memoria: fino a 1TB per accompagnare il potente SoC A15 Bionic (non ancora annunciato, naturalmente).

Insomma, un iPhone 13 che promette benissimo, nonostante manchi ancora parecchio al suo lancio ufficiale.

Fonte:Gizchina