L’arrivo di iPadOS ti ha definitivamente convinto: quel desiderio di comprare un iPad, che hai represso fino a oggi, ha finalmente una giustificazione valida. Se si tratta del tuo primo iPad, o comunque non sai ancora che modello scegliere, con questa guida potrai capire qual è il tablet della mela morsicata più adatto alle tue esigenze.

Apple iPad: quale scegliere

Un iPad non può essere definito semplicemente un tablet, sarebbe riduttivo, ma non può nemmeno essere considerato un computer. Si tratta di un valido compagno tanto per le attività quotidiane quanto per quelle lavorative. L’arrivo di iPadOS, già disponibile in beta e in rilascio in versione definitiva in autunno, trasformerà i device della mela morsicata in soluzioni ancora più interessanti.

Tanti anni fa era semplice scegliere quale iPad comprare: c’erano meno modelli disponibili. Al più, ci poteva essere qualche dubbio sulle forme di connettività: bastava il WiFi o era opportuno comprare anche l’edizione con modem integrato?

Le cose adesso sono leggermente cambiate. Apple porta avanti quattro serie di iPad differenti: i classici, gli Air, i Mini e i Pro. Tutti sono disponibili in versione WiFi oppure WiFI+Cellular (con un modem LTE integrato, per intenderci). Nonostante il gran numero di iPad disponibili in commercio, orientarsi non è comunque così complicato: basta essere onesti con sé stessi e capire per quale motivo vuoi acquistarne uno. Si, è necessaria onestà perché alcuni modelli sembrano così promettenti che è facile innamorarsene, rischiando di spendere più di 1000€ per un dispositivo dall’elevato potenziale, che in realtà useresti solo per guardare Netflix o fare un giro su Facebook.

Di seguito daremo un’occhiata più da vicino a ogni singola gamma di iPad analizzandone le caratteristiche principali e per quale target di utenti è pensata. Per ogni modello, vi abbiamo segnalato le più interessanti offerte di Amazon, con prezzi che si aggiornano in tempo reale: comprare da Amazon consente di risparmiare qualcosina rispetto allo store ufficiale Apple, pur senza rinunciare a tutti i servizi di garanzia offerti dal colosso di Cupertino.

iPad

Si tratta della linea classica, che è nata nel lontano 2010 e si è evoluta nel tempo per offrire performance adatte alla maggior parte delle attività che potreste voler fare con un tablet. iPad 6, l’ultima edizione lanciata nel 2018, non solo è stata migliorato nella scheda tecnica, ma è stato aggiunto anche il supporto alla Apple Pencil, che amplia ulteriormente le possibilità di utilizzo del device. Manca la possibilità di usare le Smart Keyboard del colosso di Cupertino, ma si possono comunque collegare le classiche tastiere Bluetooth.

Secondo noi, un iPad classico è adatto a tutti gli utenti che hanno bisogno di un tablet per le attività quotidiane (navigazione su Internet, utilizzo di app, fruizione di contenuti multimediali, redazione di testi e anche un po’ di editing di foto e video) e non hanno intenzione d’investire cifre esagerate per acquistarne uno.

Infatti, iPad 2018 è decisamente il più economico di tutti i tablet della mela morsicata: su Amazon si può comprare a partire da nella colorazione nera, con 32GB di memoria interna e solo la connettività WiFi. Chi volesse un’esperienza più completa, potrebbe scegliere l’edizione WiFi+Cellular a 481 euro.

iPad Air

Il primo iPad Air è stato presentato nel 2013 e il secondo nel 2014, poi più niente. Nel 2017 la gamma è stata definitivamente dismessa, ma a marzo 2019 Apple ha fatto un passo indietro: è arrivato iPad Air 3. L’ultimo nato della gamma è più potente di un iPad standard: ha un processore più nuovo e performante (A12 Bionic), un display più ampio e – oltre a supportare la Apple Pencil di prima generazione – può essere utilizzato anche con le Smart Keybord (e con le classiche tastiere Bluetooth, ovviamente). Perfetto per chi non vuole un modello base, ma qualcosa di più evoluto e non troppo costoso.

Diverse feature aggiuntive, ma chiaramente un prezzo maggiore (anche se non di troppo più alto). Su Amazon si parte da 564.77 euro per l’edizione WiFi con 64GB di storage interno e per il modello con connettività LTE integrata.

iPad Pro

Si tratta del massimo che si può pretendere da un tablet della mela morsicata. La prima edizione è arrivata nel 2015, da quel momento è stato un crescendo di performance e potenzialità. Un dispositivo che può tornare molto utile in ambito lavorativo se affiancato a una Apple Pencil di seconda generazione: il massimo della produttività. Il processore è più potente di quello su di iPad Air 3 e c’è anche un quantitativo di RAM maggiore, un display migliore più ampio e risoluto (da 11″ oppure da 12,9″) e un comparto fotografico che non si è mai visto prima su tablet. Anche l’audio è più potente, conta su 4 speaker e non su due come i modelli appena descritti.

Inoltre, il touchID presente su iPad e iPad Air lascia il posto a schermi con bordi molto più sottili mentre la sicurezza è affidata al FaceID, il celeberrimo sistema di riconoscimento del volto adottato per la prima volta da Apple su iPhone X. Infine, è l’unico modello di iPad con connettività di tipo USB-C.

Secondo noi, chi sceglie un iPad Pro deve aver un motivo valido per farlo, che vada oltre la mera curiosità di possedere un iPad: l’utilizzo lavorativo (per disegnare con AutoCAD, ad esempio) potrebbe essere un’ottima ragione per investire cifre comunque importanti. Per quelli di ultima generazione, si parte da 796.28 euro per iPad Pro 11 (64GB, solo WiFi) e 970 euro per la stessa versione, ma con un modem LTE a bordo. Se invece vi interessa avere un display più ampio, i prezzi salgono: (64GB e solo connettività WiFi) e per il modello con connettività LTE.

iPad Mini

Potremmo considerare iPad Mini una categoria a parte: più grande di un iPhone, più piccolo di qualsiasi iPad. Un mini tablet facile da trasportare, che però non è piccolo nelle prestazioni: sotto la scocca di iPad 5 (ultimo modello) c’è lo stesso processore di iPad Air 3.  Supporta la Apple Pencil di prima generazione, ma non le Smart Keryboard.

Non farti ingannare dal nome “Mini”, questo modello è solo più compatto degli altri, ma non scende a compromessi. Secondo noi è adatto a chi non vuole troppo ingombro, ma desidera comunque un iPad per lavorare o per il tempo libero. Si parte da 390.7 euro per l’edizione WiFi con 64GB di storage interno e 585.78 euro per il modello con connettività LTE.

Accessori e altri modelli di iPad

Elencare tutte le singole configurazioni di ogni modello, di ogni serie di iPad sarebbe stato troppo lungo e vi avrebbe confuso le idee. Tuttavia, a questo indirizzo c’è la sezione di Amazon dedicata ad iPad: qui troverai tutte le diverse combinazioni di memoria, colori e connettività disponibili. Naturalmente, puoi anche decidere di prendere un modello meno recente, risparmiando qualcosa: ti consigliamo però di verificare la compatibilità con iPadOS prima di acquistarlo, in modo da non rischiare che l’aggiornamento non arrivi mai perché il tablet è di una serie troppo datata.

Inoltre, nell’articolo abbiamo più volte parlato di Smart Keyboard e Apple Pencil. Si tratta di accessori che potrebbero non servirti, oppure si: tutto dipende dall’uso che farai del tuo nuovo tablet. Non sono prodotti propriamente economici, la Apple Pencil di prima generazione costa 94.99 euro, mentre per quella di seconda servono circa 145€ (132 euro). Quanto alle Smart Keyboard, chiaramente dipende dai modelli, ma si parte da 179€ per quella utilizzabile su iPad Air: insomma, quando sceglierai il tuo tablet, sarà meglio tenere a mente queste spese, che tanto accessorie non sono.