IMFT, joint venture tra Intel e Micron, ha annunciato la realizzazione del primo device NAND da 128 Gb, realizzato con tecnologia da 20 nanometri di tipo MLC (Multi Level Cell).

 

Si tratta di un device di piccolissime dimensioni, destinato non solo alle SSD, ma anche a computer portatili, tablet e smartphones.

 

Già a partire da gennaio, la joint venture metterà a disposizione della clientela i dispositivi da 64 Gb, in attesa della più capiente e performante versione da 128 Gb.

 

Ciò rappresenta uno step importante per ciò che concerne il futuro livello di storage disponibile nelle diverse tipologie di device: la nuova tecnologia consente infatti di raggiungere un potenziale di storage pari a 1TB in una SSD da 2,5”, mediante l’ausilio di 8 chip da 128Gb.

 

Il device da 128Gb rispetta le specifiche ONFI 3.0 e raggiunge una velocità di trasferimento pari a 333 MT/s (megatransfer per secondo).

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum