La compagnia Hughes
Network Systems
ha annunciato di aver firmato un accordo con il consorzio
satellitare Inmarsat per l’utilizzo delle soluzioni tecnologiche satellitari
a banda larga per i futuri servizi UMTS via satellite che Inmarsat ha intenzione
di lanciare nel corso del 2004. La nuova rete 3G satellitare dell’operatore
si chiamerà Broadband Global Area Network (BGAN). Il primo satellite Inmarsat
compatibile con la nuova BGAN sarà lanciato in orbita entro la fine del 2003,
per iniziare a funzionare nei primi mesi del 2004, quando ormai i cellulari
UMTS dovrebbero essere notevolmente diffusi. Le soluzioni messe a punto da HNS
consentiranno alla rete satellitare 3G di Inmarsat di fornire connessioni ad
una velocità massima di 432 Kbps, sia in ricezione che in invio. L’interfaccia
verso i PC sarà basata sul protocollo Ethernet, USB, ISDN o W-LAN.


Un modem satellitare 3G per i nostri computer

‘Siamo entusiasti di questo accordo – ha dichiarato
Binoy Rosario, Vice Presidente del business development del Mobile Wireless
Terminal group di HNS – riafferma come HNS sia una delle aziende chiave del
settore della comunicazione a banda larga mondiale. Per questo motivo i terminali
ed i servizi BGAN daranno nuova linfa e nuove opportunità allo sviluppo globale
di questo mercato’. Prima di questo accordo le due aziende ne avevano firmato
uno simile per lo sviluppo da parte di HNS dei nuovi terminali UMTS per la rete
satellitare BGAN e per il primo servizio 3G satellitare che Inmarsat si aspetta
di lanciare entro la fine del 2002, detto RBGAN, capace di velocità di trasmissione
di 144 Kbps.