Con l’annuncio del nuovo Nokia 5800 XpressMusic sono passate in sordina alcune recenti dichiarazioni del presidente e amministratore delegato di Nokia durante un intervento sul palco del Churchill Club, nella Silicon Valley.

Olli-Pekka Kallasvuo ha riconosciuto il merito ad alcuni concorrenti come Apple, Google, Research in Motion e Microsoft di aver contribuito ad accrescere l'interesse degli utenti verso l'uso di Internet sui telefoni cellulari.
"Improvvisamente ti ritrovi le più importanti compagnie del mondo lì, come tuoi concorrenti. E' una cosa che lascia un po' esterrefatti".

Kallasvuo si è detto impressionato dalla strategia adottata da Research in Motion che non si limita a vendere un dispositivo, ma fornisce un intero servizio per la gestione sicura della posta elettronica aziendale.
A tal proposito la casa finlandese ha recentemente annunciato la decisione di estendere a tutti i dispositivi della serie Nokia S60 3rd Edition la funzionalità Microsoft Exchange Activesync. Mail for Exchange sarà disponibile come applicazione di serie nelle edizioni future dei dispositivi Nokia Nseries ed Eseries.

Il presidente Kallasvuo ha poi sottolineato l'impatto positivo che l'iPhone di casa Apple ha avuto sul settore, affermando che Cupertino ha fatto "un grande favore" all'industria della telefonia mobile.
"Abbiamo un nuovo e credibile concorrente sul mercato. Mi devo togliere il cappello", riferendosi al modo in cui l'iPhone ha aumentato le aspettative dei consumatori sui telefonini, ma al tempo stesso ha aggiungo "Ovviamente dobbiamo essere in grado di rispondere a tutti i nostri rivali, e lo faremo".

Per quanto riguarda il googlephone, l'HTC G1, l'alto esponente di Nokia ha detto che è troppo presto per dire quale sarà l'impatto sulla telefonia mobile.