Finalmente in Italia da prodotto ufficiale. iPhone 3G di Apple, l'attesa è giunta al termine.

Introduzione

Un anno fa, più o meno in questo periodo, chi vi scrive era negli Stati Uniti d’America, a seguire per Telefonino.net il lancio del primo iPhone, universalmente definito 2G. Direttamente da Boston, in quell’occasione vi mostrammo l’attesa finalmente giunta al termine degli appassionati statunitensi, che 365 giorni dopo si sono riversati nelle strade per andare a caccia dell’erede, l’iPhone 3G. Ringraziamo il nuovo negozio on line blugeek.it per la collaborazione.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

In Italia, nel 2007 non ci furono code, non ci furono clienti soddisfatti, ma solo una lunga serie di facce lunghe, materializzatesi alla notizia che Apple non avrebbe commercializzato il proprio telefono cellulare prima dell’anno nuovo. Certo, qualcuno si procurò iPhone per vie traverse, ma non vi fu mai quell’esperienza collettiva sulla scia americana. Oggi invece il cliente nostrano si prende la rivincita.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Oggi siamo uguali agli amici statunitensi. Pagheremo un po’ di più, questo è certo, ma anche noi possiamo goderci finalmente iPhone, oltretutto nella nuova versione 3G. Come un anno fa, è allora giunto il momento di vederlo da vicino. A questo proposito, comunichiamo che quella che leggerete è una recensione ad ampio respiro, pensata soprattutto per chi si avvicina a questo prodotto per la prima volta .

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Non si disperino gli utenti più navigati, però: nei prossimi giorni pubblicheremo una serie di focus (scritti, e video), in cui entreremo più nel dettaglio delle varie caratteristiche del nuovo iPhone 3G di Apple.

Confezione

Da sempre, le confezioni di vendita dei prodotti di Apple sono tra le più ricercate e misteriose a livello di design ed essenzialità. Ognuno dei vari componenti è alloggiato alla perfezione nel proprio scompartimento, che con grande armonia si inserisce nell’involucro compatto pensato per il cliente.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Anche stavolta, così come era accaduto per iPhone 2G, abbiamo a disposizione un parallelepipedo in livrea completamente scura, che rivela subito il prezioso lingotto, e sotto gli accessori a nostra disposizione. L’utente può godere di diversi oggetti, a partire dalla graffetta con la quale si potrà aprire il carrello di inserimento della sim card.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

C’è un piccolo manuale rapido, ma niente cd rom con la suite (dovremo usare/scaricare iTunes 7.7 per sincronizzare e trasferire files nel nostro iPhone), non ci perdiamo l’ovvio caricabatteria da viaggio (con plug USB al quale collegare il cavo dati), l’auricolare completamente bianco, il cavo dati USB, con quest’ultimo che però non si accompagna alla basetta del 2G, solo opzionale su questo nuovo device. Fa da corollario il panno per pulire schermo e scocca di iPhone, mentre manca ovviamente una scheda di memoria aggiuntiva, visto che a disposizione abbiamo già gli 8 o i 16gb interni.

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Apple iPhone 3G è un device candy bar completamente touchscreen che elimina quasi totalmente i pulsanti fisici. Il terminale opera in sistema duale UMTS (HSDPA) – GSM (quadribanda), e offre una connettività all’avanguardia. L’utente potrà infatti contare, cavo dati a parte, sul bluetooth stereo (non sfruttabile per lo scambio dei dati) e sul wi-fi, perfettamente funzionante.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Esteticamente, abbiamo tra le mani un prodotto snello ma più bombato nella parte posteriore rispetto al predecessore. Il materiale scelto non è più il metallo ma una plastica lucida tutt’altro che essenziale. Ovviamente, rispetto al passato dovremo fare i conti con le ditate, lasciate inevitabilmente sulla skin posteriore.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Sulla parte frontale del nostro iPhone, oltre al tasto fisico (l’unico) home abbiamo l’ampio display. A dimensione 3.5 pollici, ha risoluzione 320×480 pixel. Completamente touchscreen, restituisce 16 milioni di colori con grande brillantezza, ottimo contrasto, e anche una facile leggibilità in condizioni di luce diretta. Le icone sembrano quasi stampate sul display.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Sulla cover posteriore è invece alloggiata l’unica fotocamera di cui iPhone è munito: a risoluzione massima 2.0 megapixel, è purtroppo priva di flash e autofocus, con risultati non certo entusiasmanti per quanto concerne i nostri scatti. All’interno del nostro iPhone, presenti anche il chip GPS integrato e l’accelerometro (utilissimo nell’interazione di moltissime funzioni).

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Primo Contatto – Dimensioni e Peso

Per quanto si possa amare incondizionatamente, al nuovo iPhone vanno imputate dimensioni non propriamente compatte. In un certo senso, è il prezzo da pagare per avere a disposizione un terminale con display ampio e funzionalità avanzate, visto che ognuna di queste passa proprio dalla visualizzazione a tutto schermo.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

L’ergonomia è tuttavia piuttosto positiva, anche perché in Apple si è lavorato bene sullo spessore, consegnando nelle mani dell’utilizzatore finale un prodotto che ben si alloggia nella tasca della giacca. iPhone misura 115.5 millimetri di altezza, 62.1 di larghezza, a fronte di uno spessore pari a 12.3 millimetri.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Il peso è invece fissato in 133 grammi: pesante, secondo alcuni, solido dal nostro punto di vista. Va ricordato che, nonostante si sia preferita la plastica al metallo per il posteriore, anche su questo 3G gli scricchiolii non presentano mai il conto all’utilizzatore, che si trova a disposizione un device appunto solido, ed esente da ogni tipo di cedimento strutturale. Probabilmente aiuta anche il vetro utilizzato per la parte anteriore, difficilissimo da graffiare.

 

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

L’unico tasto fisico disponibile sul frontale è la funzione Home, mentre sui dorsi abbiamo qualche comando che fa da corollario. A sinistra, il carrellino della vibrazione, posto vicino alle leve del volume. Sulla sommità, il jack da 3.5 mm per gli auricolari, finalmente non incavato, e l’accensione del terminale.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Nella parte inferiore, infine, il microfono, l’altoparlante e al centro l’ingresso per il caricabatteria. Troveremo anche due piccole viti, che ci serviranno per aprire il vano batteria in caso di sostituzione della stessa. La sim card va invece inserita sulla sommità di iPhone: facendo trazione con la graffetta sull’innesto preposto a tale funzione, il carrello si sfila, consentendoci di infilare la sim del nostro gestore.

 

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Una operazione magari non comodissima, ma comunque rapida e senza possibilità di errore, effettuabile anche a caldo (ovvero senza spegnere il cellulare).

In Prova – Il Multi-Touch e i Programmi

Come chiunque di voi sa, iPhone 3G di Apple viene commercializzato in Italia da Vodafone e Tim. In particolare, il modello a nostra disposizione che testiamo oggi è stato appunto acquistato nel pacchetto del primo gestore del nostro Paese, grazie al negozio on-line www.blugeek.it ,  ma fortunatamente Telecom Italia Mobile resta a margine nella propria brandizzazione del terminale (solo la scatolina porta sim a corredo).

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

iPhone può così contare su un sistema operativo proprietario (una versione specifica di Mac OS X) che non deve fare i conti con l’arroganza del gestore, abile in alcuni casi a stravolgere le release software dei produttori meno blasonati. Come già abbiamo accennato nelle pagine precedenti, iPhone è privo di tastiera fisica: sul menù, organizzato per icone, ci si muove direttamente con le dita, visto che anche il pennino è stato bandito dalla casa della mela morsicata.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

In poche parole, il display è diviso in due parti: nella parte inferiore, troviamo quattro pulsanti virtuali di scorciatoia, come la rubrica, le mail, Safari, iPod, mentre il resto dello schermo è occupato dalle icone delle varie features, accessibili mediante una semplice pressione con le dita delle nostre mani. Va sottolineato anche per il 3G la’incredibile bontà del sistema touchscreen, sensibile al punto giusto e funzionante alla perfezione in ogni angolo dell’ampio display.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Grazie alla superficie ampia a disposizione dell’utilizzatore, non c’è il minimo pericolo di incappare in un errore, o di scegliere una funzione piuttosto che un’altra. Questo accade perché il menù è molto chiaro, intuitivo, e user-friendly. In ogni istante, l’utente potrà fare ritorno alla home cliccando sull’unico pulsante fisico presente sulla parte frontale del terminale, anche dalle varie sotto-liste visualizzate una volta scelta l’icona interessata.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Si tratta di un sistema semplice, quindi, che consente all’utilizzatore di avere una finestra su ogni singola funzione, ma anche un quadro generale delle potenzialità del sistema. La memoria interna, pari a 8 o 16gb, consente un utilizzo a 360° gradi di ogni programma e di ogni features, e anche le possibilità di personalizzazione passano qui dai toni agli avvisi, fino ad arrivare agli sfondi. Google maps si appoggia al GPS integrato e, in mancanza di copertura, alla cella GSM alla quale il telefono è collegato per determinare la propria posizione. Il GPS ha ottime prestazioni, all’aperto abbiamo fatto Fix in pochissimi secondi. Purtroppo non riusciamo a capire quando il GPS è attivo e ricettivo e quando no. Non ci sono infatti icone ad avvisarci di ciò.

 

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

I programmi a disposizione di default sono moltissimi, e si potranno aggiungere agli altri scaricati con un click direttamente dall’App store, pensato proprio per iPhone, che rende possibile la creazione di un modello unico a seconda delle esigenze di utilizzo del cliente. Inizialmente, il possessore di iPhone si troverà di fronte un sistema su cui è già disponibile proprio App Store, insieme a Google Maps, al Meteo, a YouTube, fino ad arrivare alla più comune parte PIM, alla rubrica eccellente e all’agenda completa.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Va ricordato che su gran parte di queste funzioni è attivo l’accelerometro, e un esempio emblematico è fornito dalla calcolatrice. In orientamento verticale, avremo a disposizione una calcolatrice classica; orientando iPhone in orizzontale, e quindi landscape, questa diventerà scientifica, vista la possibilità di godere maggiore spazio in larghezza.

In prova – Telefono, Messaggi, Web

Naturalmente, però, iPhone è soprattutto un telefono, e come tale garantisce una parte audio interessante e valida soprattutto dall’altoparlante integrato, visto che il vivavoce ha sì una buona qualità, ma nello stesso tempo un volume massimo non significativo.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Le iniziali preoccupazioni che ci avevano investiti durante la notte bianca, relative alla ricezione del segnale, sono state invece sventate da questa recensione, che testimonia una buona tenuta di campo, e insieme una ricezione nella media con gli ultimi device testati per voi. E’ anche vero, però, che non siamo di fronte a uno Xenium di Philips, o in generale a un mostro in termini di ricezione segnale.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Per scegliere un contatto e iniziare la chiamata voce, sarà sufficiente far scorrere le dita sul nostro elenco, una operazione simpatica e pressoché immediata. Sulla messaggistica cala invece l’ombra dell’impossibilità di mandare mms (speriamo in una apps apposita) con messaggi di testo ed e-mail che resteranno le uniche possibilità a disposizione dell’utente. Come su 2G, a schermo comparirà una tastiera virtuale piuttosto ampia, che garantisce una facilissima digitazione del testo da inviare, coadiuvata dalla correzione automatica (a volte troppo invadente).

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

La posta elettronica si configura in un periodo di tempo davvero contenuto, e ogni singola e-mail potrà essere visualizzata in HTML. Presenti anche i protocolli IMAP, per una posta elettronica che può funziona anche in Push (implementato anche exchange di microsoft…in attesa di un supporto al servizio Blackberry che probabilmente non arriverà mai). UMTS e HSDPA trovano i rispettivi sbocchi grazie a Safari, il browser di serie scelto anche su questo iPhone 3G.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Rendering e visualizzazione delle pagine web sono praticamente istantanei, con una grande semplicità di utilizzo grazie anche all’accelerometro e all’orientamento landscape. Entreremo maggiormente nel dettaglio con uno dei nostri focus dedicati proprio alla navigazione su internet tramite iPhone, anticipiamo che non supporta flash, ma che l’esperienza di navigazione è ottima.

In Prova – La multimedialità e Conclusioni

Un altro degli approfondimenti sarà invece dedicato alle funzioni multimediali, ma iniziamo a dare qui una panoramica sulle possibilità messe a disposizione dell’utente. A livello imaging, non abbiamo grosse chance, visto che la fotocamera a risoluzione massima 2.0 megapixel è sprovvista sia di flash sia di autofocus.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Gli scatti saranno quindi interessanti in via direttamente proporzionale alla luce presente al momento del click sul nostro display. Fantastica, invece, la visualizzazione delle immagini, a tutto schermo, in orientamento verticale od orizzontale, con l’opportunità di effettuare funzioni di zoom direttamente a display.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

iPhone vuol dire soprattutto musica, però, e anche qui abbiamo in eredità la grande storia di iPod, classico o Touch. Navigare fra i brani è divertente e l’operazione può essere del tutto simile a quella che faremo per cercare un contatto dalla rubrica. In orizzontale, inoltre, avremo il valore aggiunto delle copertine degli album, da sfogliare come una pagina di giornale virtuale fino al raggiungimento del nostro autore preferito.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

La qualità del suono riprodotta è eccellente (dalle cuffie) e anche dall’altoparlante integrato ci darà soddisfazioni. Tante funzioni devono obbligatoriamente essere messe in relazione anche all’autonomia del terminale. Ebbene, su iPhone 3G abbiamo potuto chiudere una giornata intera di utilizzo sfruttando le funzioni multimediali e quelle telefoniche, mentre con la navigazione web e il GPS acceso abbiamo visto qualche riduzione sull’autonomia.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

Possiamo concludere che, se non userete in maniera intensiva il wi-fi, piuttosto che i protocolli veloci di scambio dati, riuscirete a usare questo nuovo prodotto di Apple per circa un giorno, ma questa rimane comunque una proiezione. Nei prossimi giorni, come già accennato, entreremo più nello specifico per quanto riguarda una serie di funzioni particolari di questo iPhone, un modello destinato ad avere un grande successo in Italia, stavolta da prodotto ufficiale.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G

E chissà che domani un nuovo prodotto della casa della mela morsicata non venga prima commercializzato qui da noi, dove il mercato aperto può fare ancora la differenza…

Dati tecnici

Accessori
Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Batteria
tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
Memoria
RAM MB
Memoria interna 16 GB
Memoria esterna
Navigazione
GPS
Processore
Chipset
Rete mobile
Reti supportate EDGE,UMTS,HSDPA,EDGE
Schermo
Diagonale 3,5"
Sistema operativo
Sistema Operativo iOS
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi Tipo 3
USB
Bluetooth v2.0

Foto e video

Camera posteriore
Raw
Risoluzione massima
Stabilizzatore (cam. posteriore)
Risoluzione massima foto
* specifiche per sensore

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride

Notizie Apple iPhone 3G

Tutte

Immagini Apple iPhone 3G

Tutte