Tempo di vacanze e soprattutto di mare: chi sta per partire, chi si gode la spiaggia e chi è già tornato.
Il mare dovrebbe essere sinonimo di relax, bagni e tintarella ma può capitare che il vicino di ombrellone non sia la persona più educata di questa terra. Ma cosa è la cosa che infastidisce di più i vacanzieri nostrani?
Secondo quanto riportato dai media negli ultimi giorni non c’è dubbio: il telefonino. Più dei racchettoni (con spruzzate di sabbia), più di radio con il volume a manetta, più degli spruzzi d’acqua.
Avere un telefonino che suona in continuazione, magari con una suoneria fastidiosa e conversare a voce alta è stato il comportamento ritenuto meno sopportabile dalle persone, anche al mare.
E c’è già chi sta pensando a spiagge con l’accesso vietato ai cellulari…