Purtroppo, per ragioni oramai ben troppo nome, Huawei si trova a dover affrontare un grosso problema con la fornitura dei prossimi chipset per device mobili. Considerato il recente ban da parte degli Stati Uniti, TSMC non sarà più partner del colosso cinese. Cosa significa tutto ciò? Che i futuri smartphone del marchio necessiteranno di un nuovo chipmaker che produca i processori; sfida non certo semplice.

Huawei: urge una soluzione, subito

Fortunatamente per quanto riguarda le ammiraglie di metà 2020 (Mate 40) tutto sembra essere in regola e non dovrebbero esserci troppi problemi. Ciò che desta preoccupazione però p il futuro; stando a quanto emerge, Huawei deve urgentemente trovare un fornitore interno capace di garantire la produzione di SoC a 5 nanometri per la futura gamma P50, già in lavorazione. La serie di dispositivi dovrebbe arrivare nella prima metà del prossimo anno, con a bordo – probabilmente – lo stesso chip a 5 nanometri della serie Mate 40 in arrivo quest’anno.

Secondo una fonte interna alla catena di approvvigionamento (@Mobile Chip Expert), Huawei presenterà un prodotto top di gamma con SoC a 5 nm il prossimo anno, tuttavia, non progettato da HiSilicon. L’affermazione implica che la serie P50 potrebbe utilizzare prodotti di terze parti, anche se al mondo ci sono pochissime aziende in grado di fornire questo chip.

Oltre ad Apple, anche Qualcomm e MediaTek (con il futuro Dimensity 2000) hanno in cantiere le loro CPU di nuova generazione.

Secondo Wang Yonggang, direttore generale dei prodotti facenti parte della serie P, si necessita di almeno 18 mesi di lavorazione per un singolo prodotto; dal design alla filiera produttiva finale. Le tecnologie e le soluzioni innovative infatti, necessitano sempre di almeno un anno di duro lavoro.

Se tutto dovesse procedere nell’ordine giusto, la gamma di telefoni premium del colosso cinese sarà presentata in anteprima a marzo del prossimo anno. Ovviamente, parlare di rumor a riguardo è alquanto improbabile, considerando che ancora dobbiamo far la conoscenza del Mate 40, ma vi terremo aggiornati.

Fonte:Weibo