In attesa della presentazione ufficiale di Huawei del suo prossimo flagship, Huawei P30 Pro, di cui tanto si è decantata la fotocamera periscopica dallo zoom senza precedenti, e del suo fratello minore, Huawei P30, arrivano nuove foto leak che mostrano l’ammiraglia in uno scintillante colore rosso fuoco. Alcune immagini lo ritraggono inoltre accanto a degli speaker Sonos, che potrebbero essere dati in omaggio con i preordini.

P30 Pro: colorazioni e specifiche

Ricordiamo che Huawei presenterà P30 e P30 Pro il 26 marzo a Parigi e tra le ultime conferme vi sono sia quelle relative alle specifiche tecniche, sia quelle che mostrano l’intera gamma di colori su cui sta lavorando Huawei. Tra questi il vero elemento di spicco è la variante rosso fuoco del P30 Pro, che promette di farlo distinguere dalla massa degli altri smartphone attualmente in commercio, insieme alla fotocamera 10x con zoom ibrido periscopio. In generale in quanto colorazioni del Huawei P30 Pro, la scelta è abbastanza ampia: oltre al rosso, c’è il nero e un paio di sfumature multicolor tra cui poter scegliere.

Dal punto di vista delle caratteristiche tecniche non c’è nulla di veramente nuovo e vengono confermate le feature di cui abbiamo già ampiamente parlato, dall’eccellente processore 7nm Kirin 980, al sistema quad-camera sul retro e un sensore di impronte digitali in-display. Questo con riferimento al P30 Pro, che si distingue dal P30 per la presenza di un obiettivo squadrato sul Pro e del flash posizionato sul lato della linea delle fotocamere, mentre nel P30 questo è posizionato al di sotto del sensore. Sul Huawei P30 è inoltre presente uno zoom ibrido “solo” da 5x.

Speaker Sonos in omaggio?

Nelle foto leak appaiono, insieme ai Huawei P30 Pro, anche degli speaker Sonos. Le immagini sembrano suggerire la possibilità che Huawei percorra la stessa strada di Samsung, offrendo un gradito omaggio nel pacchetto di chi effettuerà un preordine dell’ammiraglia (con il preordine dei Glaxy S10, Samsung aveva dato in regalo i Galaxy Buds). Spunta anche una piastra di ricarica wireless.

Fonte: Evan Blass via Twitter