Huawei Nova 4 è stato presentato ufficialmente, il primo smartphone con display con foro del colosso cinese è stato lanciato qualche giorno dopo Samsung Galaxy A8S.

Huawei Nova 4 ufficiale: i dettagli

Si tratta solo di un anticipo di quella che sarà una delle novità che caratterizzeranno il 2019. Display forati per mostrare la fotocamera posizionata proprio al di sotto dello schermo. Nova 4 ha specifiche tecniche da top di gamma, ma di inizio 2018.

Il pannello è un IPS LCD da 6,4″ con risoluzione Full HD+, rapporto d’aspetto allungato e foro posizionato in alto a sinistra. Sotto la scocca, il processore octa core Kirin 970, supportato da 8GB di memoria RAM e 128GB di storage interno. La batteria da 3750 mAh supporta la ricarica rapida con output da 18W tramite l’ingresso USB di tipo C. Non manca il lettore d’impronte digitali che però non è sotto il display, ma sul back panel.

Quanto al comparto fotografico, sul posteriore è presente un triplo sensore. Il principale può essere di due tipi, sulla base della versione del device scelta. Infatti, la configurazione base prevede un sensore da 20MP mentre quella superiore da 48MP. Il resto dei sensori è tipico delle configurazioni di Huawei: uno, da 20MP, è in bianco e nero mentre il terzo – di risoluzione più bassa – è dedicato alla profondità di campo. Sul frontale, la camera per i selfie è da ben 25MP.

Nova 4, al momento, è ufficiale esclusivamente per il mercato cinese. Probabilmente, la versione global arriverà all’inizio del prossimo anno. I prezzi di vendita sono di circa 430€ al cambio il modello con camera da 20MP e poco meno di 400€ per la configurazione base con sensore principale da 20MP.

Huawei ed i display forati

Nei piani futuri del colosso sud coreano c’è uno smartphone top di gamma con il pannello forato ed uno che invece probabilmente non l’avrà a causa di Samsung. Il prossimo device con questo genere di schermo sarà del suo sub brand Honor. Si tratta di View 20, che altre a questa feature hardware avrà a bordo anche una scheda tecnica da top di gamma e l’ambito sensore da 48MP Sony IMX586.

Il mancato smartphone con display bucato potrebbe invece essere Huawei P30 Pro. Infatti, la volontà di continuare ad usare pannelli OLED per questa gamma di device impedirebbe di adottare la nuova soluzione perché Samsung – al momento unico produttore di schermi forati di tipo OLED – non sarebbe disposto a cedere il suo prodotto. Sicuramente, non lo farà prima di aver ufficializzato i suoi primi smartphone che li utilizzeranno, ovvero i nuovi Galaxy S10. Intanto Huawei dovrà probabilmente “ripiegare” su display OLED con notch a goccia forniti probabilmente da LG.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: The Verge