Il gigante della produzione cinese Huawei ha recentemente rilasciato la serie Huawei Mate 40 in Cina e nel resto del mondo. Noi abbiamo avuto la variante Mate 40 Pro, disponibile sul nostro territorio attraverso i canali ufficiali del brand. La serie Mate 40 si compone ufficialmente di quattro dispositivi: Mate 40 standard, Mate 40 Pro, Mate 40 Pro + e Mate 40 RS Porsche Design. Secondo recenti rapporti, questa gamma di telefoni sta vendendo come il pane sul suolo asiatico e i primi rapporti di JD.com affermano che i dispositivi sono andati “sold-out” in soli 11 secondi. Ora, grazie ad un post pubblicato su Weibo dal tipster @DigitalChatStation, scopriamo che i fornitori di schermi di Huawei Mate 40 Pro sono Samsung, LG e BOE.

Huawei Mate 40 Pro: come scoprire il fornitore dello schermo del device?

Secondo gli ultimi rapporti, basta andare nelle opzioni sviluppatore del proprio device per scoprire qual è il fornitore dello schermo del proprio telefono. Basta cercare “lcd_name“. Se il suffisso è “90“, allora a bordo ci sarà uno schermo di Samsung. Se il suffisso è 100 invece, il fornitore sarà stato LG. Se si ha invece, “lcd_name190”, vorrà dire che il telefono dispone di ha un’unità prodotta da BOE.

Finora, le recensioni dei media in merito ai telefoni Huawei Mate 40 sono state tutte positive. La batteria, il chip a 5 nanometri e il modulo fotografico sono stati i principali punti di forza elencati dai giornalisti e dagli YouTuber.

Ricordiamo che Huawei Mate 40 Pro utilizza uno schermo curvo a 88 gradi da 6,76 pollici, con una risoluzione di 2772 × 1344 e una gamma di colori P3. Vanta anche una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e una frequenza di campionamento tattile di 240 Hz. Questo smartphone supporta inoltre il riconoscimento facciale 3D e presenta l’impronta digitale sotto lo schermo.

Sotto la scocca troviamo il chipset HiSilicon Kirin 9000, abbinato ad una GPU Arm Mali-G78 e a banchi RAM da 8 GB. Le memorie sono invece, UFS da 256 GB, espandibili mediante microSD. Ad alimentare il tutto, troviamo una batteria da 4400 mAh con SuperCharge da 66W cablata e wireless da 50W. Il software di bordo è Android 10 personalizzato con la skin proprietaria EMUI 11. Fra le altre features degne di nota citiamo gli altoparlanti stereo, la certificazione IP68, il peso di 212 grammi e il modem 5G SA/NSA.

Completa il tutto, il Dual 4G VoLTE, il Wi-Fi 802.11 ax (2.4GHz e 5GHz), il Bluetooth 5.2 LE, GPS (L1 + L5 dual-band), il NavIC, l’NFC, e la USB 3.1 Type-C.

Fonte:Gizchina