In occasione di un evento organizzato a Pechino, HTC ha ufficialmente presentato il suo nuovo One M9+. Rispetto all’attuale top di gamma, svelato lo scorso mese di marzo al Mobile World Congress 2015 di Barcellona, il nuovo M9+ integra alcune interessanti novità.

Il terminale incorpora un display leggermente più grande, dotato di una diagonale da 5,2 pollici con risoluzione QuadHD (2560×1440). Confermati i precedenti rumors relativi al chip a bordo: M9+ integra un processore octa-core (reali) con architettura a 64-bit MediaTek MT6795T con una frequenza di clock pari a 2,2GHz. A bordo sono inoltre presenti 3GB di memoria RAM e 32GB di spazio di archiviazione interno.

HTC One M9+
HTC One M9+

Con One M9+ il produttore taiwanese ripropone al pubblico la doppia fotocamera posteriore utile per modificare alcuni parametri di scatto in post-produzione. Il sensore principale sarà identico a quello dell’attuale modello di punta: 20.7 megapixel con apertura f/2.2. Sul frontale trova posto un sensore UltraPixel (da 4 megapixel).

HTC mantiene linee e materiali che hanno contraddistinto i precedenti device: la cover è in metallo spazzolato con dimensioni di 150,99×71,99×9,61 millimetri. Sul frontale sono presenti le classiche griglie che nascondono gli altoparlanti BoomSound con tecnologia Dolby. Una delle novità più interessanti riguarda l’introduzione di un pulsante fisico posto nella parte inferiore del terminale. Oltre alla funzione “home”, il pulsante integra un sensore biometrico per la scansione delle impronte digitali. L’autonomia è garantita da una batteria ai polimeri di litio non rimovibile da 2840 mAh.

HTC One M9+ è basato sul sistema operativo Android 5.0 Lollipop con interfaccia grafica Sense UI 7.0. Allo stato attuale il device è disponibile solo per il mercato cinese e non è ancora chiaro se HTC sia intenzionata ad estendere la commercializzazione anche al resto del mondo.