Honor View 20, sarà il primo smartphone della casa cinese con una fotocamera a schermo. Ci sarà infatti un ritaglio di 4,5 mm sulla parte frontale per dar spazio alla fotocamera e lo schermo si chiamerà All-View Display HONOR, “realizzato grazie ad un complesso stack tecnologico a 18 strati che incorpora con cura la fotocamera anteriore nell’area di visualizzazione dello schermo, estendendo l’area di visualizzazione fino a quasi il 100%.

Il device non è ancora stato lanciato al grande pubblico, ma fin da ora è pronto a far parlare di sé. Si tratta del primo smartphone con fotocamera da 48 Megapixel, con sensore Sony IMX586. Sotto questo aspetto, il sensore Sony ha l’array di colori Quad Bayer, in grado di raggruppare i pixel 2×2 adiacenti dello stesso colore. Ci potrebbe poi essere la possibilità di scattare foto a basso rumore da 12 MP in condizioni di scarsa luminosità. Una fotocamera davvero molto interessante su cui Honor ha puntato molto, in controtendenza con quanto fatto dai produttori rivali, che hanno invece optato per doppie o triple fotocamere.

Honor View 20: alcune specifiche tecniche

Non si sa tutto sul nuovo dispositivo del produttore cinese, ma sono trapelate altre informazioni che potrebbero aiutarci a capire meglio sul tipo di prodotto di cui stiamo parlando. Il processore montato dal nuovo View 20 sarà Kirin 980 con dual NPU, in grado di supportare HDR con intelligenza artificiale a 48 Megapixel.

Un’altra grande novità che farà felici soprattutto coloro che utilizzano molto le reti pubbliche è il cosiddetto Link Turbo: si tratta di una tecnologia che permette di sfruttare in contemporanea sia la connessione WiFi, sia la connessione 4G. In questo modo si può ottenere una navigazione di gran lunga migliore, sia quando si usano delle reti pubbliche poco efficienti, sia in zone in cui la connessione domestica non è molto performante. La commistione delle due connessioni avverrà per intercessione di algoritmi di intelligenza artificiale che in ogni istante valuteranno l’opportunità di utilizzare una reet o l’altra, sulla base delle performance e della copertura. Utilizzando questa feature occorrerà giocoforza fare attenzione al consumo di dati, visto l’utilizzo della rete 4G e la potenzialmente ingannevole presenza di una connessione Wifi parallela (le due entità sono in realtà complementari, ma il bilanciamento sarà a carico degli algoritmi di IA del dispositivo).

Come trendsetter, HONOR continua a spingere i limiti dell’innovazione e dell’artigianalità del prodotto, ci sforziamo di fornire continuamente innovazioni tecnologiche al mondo e fornire esperienze eccezionali per i nostri utenti.

Jimmy Xiong, General Manager Honor Product

Honor View 20 sarà annunciato il 26 dicembre in Cina, in attesa del lancio globale che avverrà a Parigi il prossimo 22 gennaio.