Vi avevamo anticipato che la produzione di massa  di Honor Magic 2 era già iniziata. Adesso sembra ci sia una data di presentazione ufficiale. Il flagship potrebbe arrivare il 26 ottobre. Se il leak fosse confermato, un altro terminale si aggiungerebbe alla lunga serie che sarà ufficializzata il prossimo mese. 

Honor Magic 2, il prototipo lo abbiamo già visto…in lontananza

Il sub brand di Huawei non ha fatto troppo mistero sul device in arrivo ed ha pensato bene di portarne un prototipo ad IFA 2018. Naturalmente, è stato possibile ammirarlo solo da lontano, dalle mani del CEO di Honor mentre era sul palco.

Ovviamente, i media di tutto il mondo hanno immediatamente intuito che si trattasse di un chiaro segnale: Honor Magic 2 era molto vicino. Difatti, qualche giorno dopo è arrivata la conferma dell’inizio della produzione di massa. 

Rapporto schermo/cornice del 100%

Il device potrebbe essere un vero e proprio gioiellino, con uno schermo AMOLED da 6" con risoluzione 2K e rapporto schermo/cornice del 100%. Va da sé che per fotocamere, sensori e lettore d'impronte digitali era necessario pensare a delle soluzioni che lasciassero tutta la superficie al display. 

Difatti, il lettore d'impronte digitali è posizionato sotto lo schermo, mentre per la fotocamera frontale è stato introdotto un meccanismo a scorrimento meccanico. Dunque non come quello motorizzato di OPPO Find X. Le fotocamere sono mostrate e nascoste scorrendo il dito per accompagnare lo slider.

Il resto delle specifiche note

Il processore a bordo di Honor Magic 2 sarà senz'altro Kirin 980, il nuovo SoC di Huawei che punta ancora di più sull'intelligenza artificiale. A supporto ci saranno probabilmente 6GB di memoria RAM e ci si aspetta almeno una variante con 128GB di storage interno. 

Per il resto non ci sono dettagli a riguardo della scheda tecnica, eccezion fatta per il sistema di ricarica rapida da ben 40W di output. L'azienda garantisce un meccanismo di protezione basato su 15 livelli (barriere) che dovrebbero garantire di ricaricare velocemente lo smartphone senza incorrere in rischi di malfunzionamento, danneggiamento o esplosione.