Ecco un primo elenco (ufficioso) di dispositivi (smartphone e tablet) Huawei che adotteranno il sistema operativo HarmonyOS prima del lancio del 2 giugno.

Huawei e HarmonyOS: una svolta significativa il 2 giugno

Non c'è più dubbio che il 2 giugno segnerà una svolta significativa per il gigante tecnologico Huawei nella sua ricerca dell'indipendenza dal software. L'OEM cinese dovrebbe lanciare ufficialmente il suo sistema operativo HarmonyOS per smartphone come valida alternativa ad Android.

harmonyOS

Un elenco di dispositivi Huawei che migreranno sulla piattaforma è ora emerso online. La lista trapelata include la serie Mate 40 (Mate 40, Mate 40 Pro, Mate 40 Pro+, Mate 40 RS), Mate X2 e MatePad Pro. Vedremmo sicuramente più terminali entrare a far parte del carro, e queste implementazioni dovrebbero essere piuttosto rapide. Tuttavia, l'OEM cinese annuncerà ufficialmente i dispositivi che adotteranno il nuovo sistema il 2 giugno.

La società spera di raggiungere più di 300.000 dispositivi con HarmonyOS entro la fine dell'anno. La maggior parte dei terminali previsti al debutto si ipotizza che siano una valida alternativa Android. Ci saranno anche costruttori di terze parti che sceglieranno il software proprietario; pensiamo a Meizu, ad esempio.

harmonyOS

HarmonyOS di Huawei è un prodotto nato dalle sanzioni estese e rigorose imposte all'azienda cinese dal governo degli Stati Uniti. I ban hanno visto il business degli smartphone di Huawei crollare a picco mentre Washington stringeva sempre più il cappio nei mesi precedenti.

Il rilascio di una piattaforma alternativa ad Android di Google ha significative ramificazioni a breve termine. Potrebbe segnare l'inizio di un certo livello di indipendenza e di un'eccessiva dipendenza dai fornitori degli Stati Uniti per i componenti software critici. Huawei è stata finora in grado di proteggere HarmonyOS da occhi indiscreti poiché non si sa molto sulla piattaforma. Tuttavia, potrebbe non essere significativamente diverso dall'attuale Android 11 in termini di interfaccia utente e funzionalità di design. Staremo a vedere; ancora pochi giorni e ne sapremo di più.

Fonte:Weibo