Il fermento per il lancio dei primi occhiali smart della mela morsicata, i possibili Apple Glass, è ormai tantissimo. Sebbene gli stessi non siano attesi fino al 2021 almeno, fra brevetti e indiscrezioni ormai iniziamo ad avere un’idea abbastanza chiara di come potrebbero essere. Già, ma il software? Quale potrebbe essere il suo funzionamento? Qualcuno (Jordan Singer) ha ben pensato di immaginarlo, basandosi però sulle caratteristiche del neonato iOS 14: ecco come potrebbe essere glassOS per Apple Glass!

glassOS: intuitivo e interessante

Prima di iniziare a mostrarvi qualcosa di questa serie di concept, è doveroso riportare una premessa che lo stesso Singer ha fatto, e che vi aiuterà a comprendere meglio quanto segue:

Supponiamo che gli occhiali Apple abbiano un modo di presentare l’interfaccia utente, che si tratti di una proiezione o su un display. Supponiamo che iOS 14 stia introducendo nuovi paradigmi dell’interfaccia utente che aiuteranno a rendere trasparente la transizione agli occhiali. Ora diamo un’occhiata a come quasi ogni dettaglio dell’aggiornamento di iOS 14 pensato per iPhone può essere trasportato direttamente nell’interfaccia utente su un paio di occhiali.

Dunque, è chiaro che il designer ha preso parecchio spunto da iOS 14 per realizzare la sua idea di glassOS. Le immagini puoi vederle nella galleria subito sotto. Immagina di indossare i tuoi Apple Glass e di vedere – nei vari angoli – le notifiche che ti arrivano: interessante, vero?

Per comprendere a fondo le immagini, guarda (a questo indirizzo) da cosa ha preso spunto Singer mentre le realizzava.

Fonte:Jordan Singer