Il ventenne inglese Wayne Holt potrà vantarsi
di essere stato uno fra i primi utenti al mondo a ricevere da un guidice una
ingiunzione, con la quale è stato diffidato ad inviare altri messaggi
SMS alla propria ex fidanzata fino al mese di marzo del 2003, quando la ragazza
compirà la maggiore età.

Il giovane Wayne non aveva proprio accettato di
essere stato scaricato dalla ragazza e aveva iniziato a tempestarla ogni giorno
di decine di SMS in cui le chiedeva di rimettersi insieme. I genitori della
ragazza hanno deciso di rivolgersi al giudice quando, dopo tre mesi di SMS,
il ragazzo arrivò al punto di introdursi nella loro abitazione per lasciare
una lettera ed una audio cassetta sul letto della figlia.

La decisione del giudice di Nottigham, David Millard,
è destinata a costituire un importante precedente legale, stabilendo
che i messaggi SMS superati certi limiti possono diventare una forma di molestia
a tutti gli effetti. Wayne Holt è stato condannato inoltre a tenersi
ad almeno 200 metri di distanza dall’abitazione e dalla scuola frequentata dalla
ex fidanzata.