Secondo quanto si apprende in rete, sembra che nella confezione di vendita della futura gamma di dispositivi premium Samsung Galaxy S21 non ci sia alcun caricatore da 65 W. L’indiscrezione arriva poche ore dopo il “trollaggio” di Samsung nei confronti di Apple in merito all’assenza del charger nella scatola dei nuovi iPhone 12.

Galaxy S21: caricatore da 65 W acquistabile a parte?

Ricordiamo che, attualmente, la potenza di ricarica da 120 W del Mi 10 Ultra è disponibile soltanto in Cina. Tale tecnologia di ricarica super fast si basa su due elementi: da un lato la batteria deve avere una composizione chimica ben precisa e il telefono deve avere un circuito costruito ad hoc per il supporto di tale flusso di potenza.

Ci sono anche dei device – come OPPO Find X2 Pro e OnePlus 8T – che vengono forniti con la tecnologia da 65W (OP la chiama “Warp Charge”), in grado di ricaricare unità da 4500 mAh in meno di 40 minuti dallo stato di esaurimento.

Recentemente, è anche stato certificato un nuovo caricatore Samsung dal nome in codice EP-TA865, che ha stuzzicato la fantasia degli utenti che hanno ipotizzato possa venir fornito in dotazione con il Galaxy S21 Ultra; secondo i rumor, si tratterebbe di un prodotto in grado di ricaricare la batteria da 5000 mAh in meno di un’ora. Fin qui andrebbe anche tutto bene, ma i nomi in codice della serie Galaxy S21 hanno iniziato ad apparire – sui diversi siti per la certificazione dei prodotti – con caricabatterie dalle “piccole” dimensioni; secondo MyFixGuide, per esempio, l’SM-G9910 (Galaxy S21 standard) sarà spedito con il vecchio charger da muro, l’SP-TA800, lo stesso che abbiamo visto con il Note20 Ultra.

Speriamo soltanto che, almeno il modello Ultra della serie di flagship 2021 di Samsung possa venir dotato della tecnologia di ricarica da 65 W, anche a costo di acquistare in separata sede (come avviene per il caricatore da 45 W) un prodotto che abiliti tale opzione.

Fonte:PhoneArena