Più ci avviciniamo alla data di lancio, più si inizia a parlare dei nuovi Galaxy Note 20. I rumor circa le varianti dei nuovi dispositivi si susseguono e ogni giorno sembra spuntare un nuovo dettaglio a riguardo. L’ultima indiscrezione prevede una nuova versione – oltre a quelle che già conoscevamo – super-premium, denominata “Ultra”, seguendo la filosofia avuta con l’attuale generazione di flagship della famiglia Galaxy S20. Tuttavia c’è un “ma” e lo capiremo nel corso dell’articolo.

Galaxy Note 20: la storia sui modelli si complica

Fin dalla sua storia, il Samsung Galaxy Note è stato venduto in un’unica variante; negli anni sono arrivate – di tanto in tanto – versioni “Neo” o “Edge” (Galaxy Note 3 Neo e Galaxy Note 4 Edge), salvo poi riavere un unico modello… fino allo scorso anno, quando abbiamo assistito in prima battuta al Galaxy Note 10 e Note 10 Plus, e in seconda istanza, alla variante Lite dopo diversi mesi dalla presentazione dei primi due modelli.

Quest’anno tutto faceva pensare al lancio di “soli” due modelli: uno standard e uno “Plus”, come la tradizione avviata nel 2019; adesso invece, in un nuovo elenco pubblicato su Bluetooth Launch Studio (il sito Web in cui Bluetooth SIG indica i device certificati BT) appare il nome del modello SM-N986U, indicato come “Samsung Galaxy Note 20 Ultra”.

Bisogna fare però retro-front; perché potremmo sì vedere una terza versione, ma in realtà potremmo pensare ad un semplice rebranding del nome del Note 20+… in Note 20 Ultra, mantenendo quindi la line-up composta da due soli prodotti, ma con naming differenti. Questa supposizione ci deriva dal fatto che il device certificato ha le medesime caratteristiche del Note 20+; è improbabile che Samsung lanci sul mercato un device “Ultra” identico alla versione “Plus”.

Questo potrebbe inoltre avvicinare maggiormente il prodotto al Galaxy S20 Ultra 5G, con il quale sembra condividere le principali specifiche tecniche; dal modulo fotografico avente sensore principale ISOCELL Bright M1 da 108 Mpx, ultra-wide da 12 Mpx, display WQHD+ AMOLED da 6,9 pollici con refresh rate da 120 Hz.

Ci si avvicina sempre di più al momento della presentazione dei device che dovrebbe avvenire nel corso dell’Unpacked 2020 di quest’anno; sebbene manchi l’ufficialità dell’evento, è lecito aspettarlo per fine luglio o al massimo agosto. Ovviamente il debutto avverrà mediante una Press Conference online, come tutte le altre avvenute quest’anno.

Quale sarà la verità dunque? Vedremo tre modelli (Galaxy Note 20, Galaxy Note 20 Plus e Galaxy Note 20 Ultra) o soltanto due?

Fonte:LaunchStudio