All’inizio del mese è emerso un video che annunciava, tra le tante features attese a bordo del nuovo Galaxy Note 20, anche un focus di approfondimento sulle funzionalità della S Pen di nuova generazione.

Galaxy Note 20: come funzionano le gestures aeree?

Ora è apparso un nuovo video, sempre proveniente dalla stessa fonte, su YouTube, il quale descrive nel dettaglio la nuova caratteristica di cui disporrà la gamma Galaxy Note 20.

Il puntatore della S Pen ora potrà essere utilizzato per compiere delle azioni aeree (ovvero senza poggiar il gadget sul display del telefono). Tale funzionalità è stata introdotta con il Galaxy Note 10; finora, soltanto Samsung sembra aver trovato il modo di fare un utilizzo più ampio del giroscopio. Grazie alla tecnologia introdotta sulla S Pen, si può trasformare il futuro Galaxy Note 20 in un puntatore laser con un utilizzo simile al mouse; ipotizziamo che tale feature sarà molto utile nelle presentazioni PowerPoint e similari.

La nuova caratteristica dovrebbe godere anche di un paio di funzioni per la personalizzazione; i possessori del futuro flagship Samsung saranno in grado di impostare la velocità della S Pen, di scegliere un colore ed una dimensione differente. Inoltre potranno abilitare o disabilitare un effetto per il puntatore. Ma come funziona tale opzione con la S Pen?

Il puntatore S Pen si può abilitare semplicemente premendo il pulsante ed agitando la stilo in una determinata posizione; a quel punto, il puntatore apparirà sullo schermo e gli utenti potranno spostarlo tenendo premuto il pulsante S Pen.

Premendo il pulsante una volta si punterà un elemento sullo schermo, mentre se si terrà premuto il pulsante mentre si sposterà la S Pen, il sistema scorrerà all’interno della pagina di riferimento (schermata, cassetto app, scheda web che sia).

In ogni caso, potete controllare il video sopracitato per avere un’idea più precisa circa la funzionalità aggiuntiva dell’accessorio smart dei Galaxy Note 20 vanilla e Ultra.

Fonte:YouTube Channel Jimmy is Promo