Samsung prevede di produrre 500.000 auricolari Galaxy Buds Live ogni mese; questo è quanto trapelato da un recente rapporto fornito dal portale di ETNews.

Galaxy Buds Live: cresce l’interesse verso le TWS

Con il lancio della serie Galaxy Note 20 e di altri incredibili smartphone premium, la società sta ponendo grande attenzione anche ai wearable di prossima uscita, dotandoli del meglio delle tecnologie presenti in commercio. È per tale motivo che la compagnia sudcoreana è molto ottimista a riguardo, affermando senza paura di poter spedire oltre 500.000 unità di Galaxy Buds Live (Galaxy Bean, secondo il nome in codice originariamente previsto) al mese. Ovviamente, sembra che i nuovi smartwatch e le cuffie TWS con cancellazione attiva del rumore verranno dotate della nuova modalità di fast-charge senza fili.

Segnaliamo che la ricarica wireless è diventata uno dei trend principali dell’anno, importantissima sia nel mercato dell’utenza finale che fari fornitori di tale tecnologia, i quali hanno registrato un afflusso di ordini per i componenti delle basette di ricarica senza fili. Nel futuro, l’azienda vorrebbe portare la suddetta caratteristica anche sugli smartphone di fascia medio-bassa, visto che – per ora – è appannaggio esclusivo dei device top di gamma.

Grandi attese per l’evento Unpacked

Oltre alla line-up Note per il 2020, Samsung presenterà il Galaxy Z Fold 2 (con commercializzazione prevista per ottobre) e il Galaxy Z Flip 5G (riedizione del primo modello con l’aggiunta di un SoC di ultima generazione e del modem 5G).

L’evento Unpacked sarà un bel banco di prova per saggiare la risposta degli utenti circa i nuovi prodotti. Dopo uno stallo iniziale delle vendite (soprattutto relative alla gamma Galaxy S20 uscita nel mese di febbraio), la seconda metà dell’anno sarà un periodo molto importante per la compagnia, che sta ancora cercando di riprendersi dalle conseguenze economiche devastanti causate dalla pandemia da CoVid-19.

Fonte:ETNews