Facebook ha annunciato ulteriori cambiamenti alla sua politica contro le fake news per i suoi social network. L’azienda ora sarà ancora più attenta ed aggressiva nel verificare e punire gli utenti che condivideranno informazioni fuorvianti su Facebook ed anche su Instagram. Nel mirino, in modo particolare, il tema vaccinazione: una volta spento il fuoco delle elezioni USA, è questo il tema forte su cui andrà a confrontarsi tutto il mondo nei prossimi mesi.

Guerra aperta tra social e false notizie sul Covid-19

Come riportato dal noto tabloid, The Guardian, si tratta chiaramente di una mossa forte da parte di Facebook per evitare la pubblicazione e diffusione di post anti-vaccinazione, diventati sempre più frequenti con l’arrivo delle varie notizie riguardanti i prossimi vaccini sviluppati per contrastare la situazione attuale. Il social network ha confermato che rimuoverà qualsiasi contenuto non confermato dagli esperti della salute pubblica.

Facebook contro le fake news

Un portavoce di Facebook ha affermato che queste modifiche verranno presto applicate a tutti gli utenti iscritti sia alla piattaforma di Facebook che di Instagram di tutto il mondo.

“Data la recente notizia che le prime dosi di vaccino per il Covid-19 verranno presto rese disponibili alle persone di tutto il mondo, nelle prossime settimane inizieremo anche a rimuovere affermazioni false e fuorvianti sugli stessi, nel caso in cui venissero smentite dagli esperti di salute pubblica direttamente sulle piattaforme di Facebook ed Instagram”.

Lo scorso anno, Facebook aveva già vietato la presenza di determinate pubblicità che potessero far riferimento ad argomenti di disinformazione sui vaccini, proprio nel tentativo, di fermare la diffusione di bufale.

I social network contro le fake news

Facebook non è stata la sola che ha cercato di impedire la propagazione delle cosiddette fake news. Un altro social molto importante come Twitter ha assunto un atteggiamento ancora più aggressivo informando gli utenti nel caso in cui il contenuto visualizzato proponesse informazioni poco corrette. Il social network ha infatti inserito, di recente, degli alert sviluppati per segnalare tweet che trattano argomenti poco corrispondenti alla realtà.

Di fronte ad una situazione così complicata come la pandemia da COVID-19, che sta colpendo l’intero pianeta, ormai da diversi mesi, le grandi aziende tecnologiche hanno deciso di prendere ancora più a cuore la situazione, garantendo lo sviluppo di ulteriori strumenti efficienti che possano attuare un controllo maggiore delle notizie, permettendo a quelle affidabili di essere visualizzate da tutti e dall’altro lato di evitare la propagazione di contenuti falsi e privi di riscontro.

Fonte:9to5Google.com