Ericsson ha annunciato di aver stretto un accordo con Agere e Proxim per lo sviluppo e la distribuzione di tecnologie 802.11b da integrare con le attuali e le future infrastrutture di rete mobile degli operatori. In questo modo i gestori potranno con facilità inserire Access Point 802.11b nella propria rete mobile, senza spendere altri importanti fondi per costruire una rete ex novo. Anche gli utenti saranno avvantaggiati dal fatto di poter utilizzare con facilità l’una o l’altra tecnologia in roaming con il medesimo dispositivo mobile, che sia esso un palmare oppure un notebook oppure un cellulare.

‘Ogni gestore potrà offrire ai propri clienti servizi a valore aggiunto combinando le diverse prerogative delle W-LAN e delle tecnologie mobili, creando anche nuovi fonti di entrate da nuove applicazioni a carattere locale – ha affermato Torbjörn Nilsson, Senior Vice President, Marketing & Strategic Business Development di Ericsson – e poiché la tecnologia usata è basata sulle SIM Card usate dalle reti mobili tutto sarà più semplice e facilmente applicabile’. Ericsson fornirà il software di autentificazione dei server IETF/3GPP del nuovo sistema, Agere fornirà i moduli 802.11b, il software di gestione e la tecnologia SIM, mentre Proxim fornirà gli Access Point 802.11b.