Secondo quanto ipotizzano i colleghi di 9to5Mac, se iPadOS 15 dovesse trasformarsi completamente e se il sistema operativo “homeOS” si dovesse unire alla mischia di software Apple, l'azienda potrebbe decidere di eliminare iOS trasformando il firmware per melafonini in… iPhoneOS. 

iOS potrebbe diventare iPhoneOS? Forse sì…

Sappiamo molto poco di ciò che vedremo al WWDC lunedì, ma ci sono stati molti suggerimenti rilasciati in questi mesi che suggeriscono quale sarà la strada intrapresa dall'OEM di Cupertino. La prima  cosa che ci aspettiamo e speriamo di vedere è un importante upgrade per iPadOS che sia in grado di sfruttare il chip M1 presente nel nuovo iPad Pro. Il secondo, un nuovo marchio per il software sui prodotti domestici di Apple chiamato “homeOS“, è trapelato attraverso un elenco di lavoro pubblicato l'altro giorno. L'azienda ora ha 5 piattaforme principali ma diventeranno 6 se HomeOS dovesse divenire realtà. iOS invece, potrebbe essere rinominato in “iPhoneOS”, ma questa è una speculazione che sta facendo il giro del web e per la quale non vi è nulla di certo in merito.

iPhoneOS

Ora, prima di commentare, sì, lo sappiamo che l'iPod touch esiste ancora. Questo è sempre stato solo un iPhone senza il modulo telefonico, quindi è lecito pensare che possa disporre anch'esso del firmware iOS. Tuttavia, pare che Apple lo voglia eliminare dalla sua line-up. Per saperne di più, dovremo attendere qualche giorno.

Andando avanti nella disamina, la compagnia di Tim Cook ha rinominato il sistema operativo iPhone in iOS nel giugno del 2010 con la versione 4.0. Il rebranding è stato principalmente dovuto all'iPad, ma anche all'iPod touch. Intendiamoci: all'epoca Apple aveva solo due sistemi operativi da gestire; ora invece, sono sei e sicuramente non creerà mai un iPodOS per un singolo prodotto.

Oggi Apple ha macOS per Mac, iPadOS per iPad, watchOS per Apple Watch, tvOS per Apple TV e iOS per iPhone. Il moniker iOS sembra quasi essere “fuori posto” rispetto al nome dei sistemi operativi della mela morsicata.

Anche se ogni piattaforma successiva è effettivamente un fork di macOS, ognuna ha interfacce utente e set di funzionalità completamente differenti.  HomePod attualmente esegue una versione di tvOS, quindi dar a questo speaker smart un proprio sistema operativo è una cosa che ha perfettamente senso man mano che il prodotto cresce di importanza.

Sarebbe naturale per iOS tornare alle sue radici e riadattare il suo nome di battesimo (iPhoneOS). Anzi, ad essere onesti, questo è stato il secondo nome per iDevice. Il primo si chiamava semplicemente “Mac OS X su iPhone”.

iPhoneOS

Chiariamoci: il rebrand di iOS in iPhoneOS non cambierebbe davvero nulla, ma sarebbe un bel modo per portare tutto in armonia. Aiuterebbe anche a legittimare iPadOS, visto che in realtà non ha ottenuto molte funzionalità diverse.

Fonte:9to5Mac