Cyberpunk 2077 è un titolo stupendo – a nostro avviso – ma anche molto controverso e bizzarro. Emerge adesso una notizia molto particolare, che ci arriva direttamente dall’editore esecutivo delle guide di IGN, Miranda Sanchez. Son tante le cose che il gioco ci consentirà di fare, ma questa vi farà proprio sorridere.

Cyberpunk 2077: amanti dei felini, a raccolta!

Analizzando i primi minuti del gameplay di Cyberpunk all’interno della città di Night City, la collega di IGN Sanchez ha descritto l’area di gioco come un luogo pieno di burritos, siringhe vuote, detriti e di “gatti da accarezzare”. Sì, avete letto bene. Si potranno accarezzare i gatti per strada. Molto curiosa poi l’osservazione della donna circa l’assenza di cani nel gioco. A sua detta, infatti:

Oh, ho accarezzato un gatto! Anche se non ho notati cani all’interno della città. Ad essere onesti, questo particolare rende automaticamente Cyberpunk 2077 un gioco irrinunciabile per me; non che avessi molte scuse per comprarlo comunque.

Diciamolo: ogni settimana esce un’informazione del tutto nuova circa questo stupendo – quanto strano – titolo postapocalittico in stile GTA. Non a caso (scusateci ma lo dobbiamo dire), all’interno del futuro capolavoro potremmo fare di tutto, nel vero senso della parola. Sapevate che il gioco è vietato ai minori di 18 anni, anche per via della grande presenza di scene “esplicite”? Si potranno perfino personalizzare i genitali del proprio avatar in fase di creazione del personaggio.

Okay, questo sarà un capolavoro decisamente fuori di testa.

Cyberpunk 2077 è previsto per il rilascio su PS4, PC e Xbox One il 19 novembre prossimo (sempre se non ci siano ulteriori ritardi), con upgrade gratuito ed immediato per console next-gen fin dal “Day One”. La versione stand-alone esclusiva per PlayStation 5 e Xbox Series X invece, verrà lanciata nel 2021.

Dulcis in fundo, la casa produttrice e Netflix hanno stretto un accordo per realizzare una serie anime tratta dal videogioco, in arrivo però, soltanto nel 2022. Qui l’hype è veramente alle stelle.

Fonte:PSU