Circa un mese fa, Microsoft aveva rilasciato una versione beta di Cortana, ad uso esclusivo degli sviluppatori Android. La nuova release permette ora di sostituire Google Now con Cortana, attivando l’assistente di Microsoft esattamente come si fa con l'omologo Google: gesture, pressione prolungata del tasto home…

L'applicazione, benché in beta, risulta essere sostanzialmente completa: l'unica mancanza di rilievo è l'impossibilità di essere attivata con il comando vocale "hey Cortana".

cortana android
cortana android

Purtroppo, al momento, Cortana per Android è disponibile solo in lingua inglese. Chi volesse provarlo può scaricarlo da qui .

La lotta per gli assistenti vocali si fa dunque sempre più accesa: del resto questa funzionalità non è solo un utile complemento all'esperienza mobile, quanto la porta di accesso a un nuovo tipo di interazione tra i giganti del settore (Apple, Google, Microsoft, Samsung, Amazon) e gli utenti. Attraverso questo canale, gli utenti possono godere delle prime reali ricadute di una intelligenza artificiale finalmente capace di dialogare con noi, cedendo in cambio una consistente fetta di privacy. Il valore delle informazioni scambiate con gli assistenti vocali è dunque inestimabile: è anche da qui che passa il dominio sul nostro futuro, non solo tecnologico. L'unica domanda è: quando vedremo anche Facebook in campo?

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum