Dopo la presentazione in Cina, l’Amazfit GTS 2e e l’Amazfit GTR 2e – le varianti più economiche di Amazfit GTS 2 e Amazfit GTR 2 – saranno presentati a livello globale al CES 2021.

GTS 2e e GTR 2e in arrivo

Un tweet partito dall’account ufficiale di Amazfit ha rivelato che gli smartwatch Amazfit GTS 2e e Amazfit GTR 2e saranno annunciate lunedì 11 gennaio, primo giorno 1 del CES 2021.

Come abbiamo detto, i due dispositivi indossabili sono i modelli più convenienti dei loro fratelli già lanciati un alcuni mesi fa: oltre ad un prezzo inferiore, l’altro punto di forza di questi imminenti smartwatch è anche una migliore durata della batteria.

Venendo alle specifiche, partiamo con il dire che l’Amazfit GTS 2e presenta un display AMOLED Super Retina da 1,65 pollici con vetro 2.5D e supporta fino a 90 modalità sportive. Il dispositivo dispone anche della funzione della misurazione della frequenza cardiaca, del SpO2 e della temperatura. Differentemente dal fratello maggiore non la memoria integrata e l’altoparlante, quindi non puoi usarlo per ricevere chiamate. La versione cinese viene fornita con l’assistente XiaoAI, di conseguenza siamo quasi certi che la variante globale avrà a bordo l’assistente Alexa di Amazon. La durata della batteria è di 14 giorni, il doppio di quella dell’Amazfit GTS 2, mentre per quanto riguarda il costo,  dovrebbe aggirarsi sui 115 euro in Italia.

Passando all’altro indossabile, diciamo subito che l’Amazfit GTR 2e presenta un più piccolo display AMOLED da 1,39 pollici, ma racchiude le stesse funzionalità del GTS 2e (come i sensore per la misurazione della temperatura, di SpO2, della frequenza cardiaca e delemonitoraggio del sonno. Sebbene questo modello non disponga di uno spazio di archiviazione integrato come l’Amazfit GTR 2 standard e non presenta l’altoparlante, tuttavia gode di una durata della batteria pari a 10 giorni in più rispetto a quella del GTR 2 e arriva fino a 45 giorni in modalità orologio di base. Il prezzo del GTS 2e nei mercati globali dovrebbe aggirarsi intorno ai 115 euro.

Fonte:Gizmochina