Ciò che maggiormente caratterizza il nuovo CEO di BlackBerry John Chen è sicuramente il pragmatismo, impiegato al fine di riportare l’azienda se non proprio ai vecchi fasti perlomeno alla generazione di quel profitto che manca oramai da diverso tempo.

Analizzando i dati relativi all’ultimo trimestre del 2013, Chen ha osservato che 2.3 dei 3.4 milioni di smartphone complessivamente venduti erano dotati del sistema operativo BlackBerry 7.

Partendo da questi dati, il CEO ha deciso di tornare ad investire non tanto in pubblicità destinata a diffondere l’ultima versione del sistema operativo BlackBerry 10, quanto nella reintroduzione sul mercato del modello Bold 9900, le cui due caratteristiche principali – OS BB7 e presenza di tastiera fisica full QWERTY – hanno contribuito a renderlo particolarmente apprezzato dal pubblico fin dal 2011, anno di presentazione ufficiale.

BlackBerry Bold 9900
BlackBerry Bold 9900

Chen ha annunciato non solo che verrà reintrodotto il BlackBerry Bold 9900, ma che presto altri tre smartphone di alta fascia saranno presentati nel corso dei prossimi 18 mesi.

Se di uno di questi – il BlackBerry Q20, erede del Q10 – si sa che verrà rilasciato entro la fine dell’anno, degli altri due device non sono ad oggi trapelate notizie, se non che si tratterà di prodotti caratterizzati dalla presenza di tastiera fisica QWERTY e dal ritorno del trackpad e dei pulsanti fisici sotto il display.

Come recentemente affermato dallo stesso CEO, sarà comunque difficile raccogliere rumors in merito a futuri prodotti BlackBerry, vista la politica punitiva in atto dell'azienda nei confronti dei responsabili di fuga di notizie.

RIM
BlackBerry Bold 9900

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum